Replace The Battery – Daily Birthday (In The Bottle, 2010)

Non male, l’esordio di questo quintetto padovano che risponde al nome di Repalce the Battery. Però. Citano Explosion In The Sky e Mogwai tra le influenze, e questo è immediatamente avvertibile, ma anche Hood e vari grandi stranoti gruppi shoegaze, e questo mi conduce ahinoi e ahivoi ad una breve riflessione ugualmente indirizzabile a parecchi altri gruppi italiani, sempre derivativi (niente di male!) ma raramente incisivi (male, perbacco!). In particolare, proprio il paragone col gruppo di Leeds, tanto “povero” quanto unico, dovrebbe ricordarci come questa sia musica che necessita di una precisa scelta (o attitudine) estetica nei suoni, prima ancora che nella costruzione dei pezzi o negli arrangiamenti. Prendi Lupo: è un bel pezzo, ma gli manca quell’appeal capace di fare davvero la differenza… è troppo ovattato per conquistare (l’inatteso ottimo stoppato s’ammoscia senza colpo ferire), lo è troppo poco per far davvero viaggiare un cervello stanco. Gli Slowdive, altra influenza dichiarata, sono ben distanti. Di nuovo: Remember Me (cantato popdeboscio tra Notwist e Hood), non convince né avvince, ma davvero "per un pelo" (ma sono dettagli e sfumature a far davvero la differenza nella musica delle band citate dai padovani, no?), e questo è sul serio un peccato. Trattasi in sintesi di un buon esordio di un buon gruppo che, probabilmente, dal vivo è anche capace di convincere, ma su disco la produzione (paradigmatica la chitarra, che punta alle stelle ma senza sporcarsi mai le mani, preferendo rimanere nei rassicuranti lidi del "già sentito e ben prodotto") finisce per sottolineare le debolezze piuttosto che i punti di forza, andando in direzione di un generalismo (dream-post-quellochevolete) indiepop che rischia di annoiare già al primo ascolto. Dunque? Dunque, questo potrebbe essere l’ennesimo gruppo da seguire con attenzione, se in futuro saprà costruirsi una personalità attraverso un vero percorso di ricerca. Bisogna sperimentare, prima di "rifinire": altrimenti rimane davvero ben poca differenza, tra la musica che amiamo e quella che "proprio non se ne può più".

Tagged under: , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Sister Iodine – Venom (Nashazphone, 2018)

Ho verificato tramite foto e video live reperibili in rete (se vi interessa qui trovate il più recente): i Sister…

05 Apr 2018 Reviews

Read more

The Doggs - Black Love EP (Autoprodotto, 2011)

Marcissimo e maleodorante EP imbrattato di Stooges, Velvet Underground e sferragliante punk anni settanta. Fa sempre piacere sentire che esiste…

16 Feb 2012 Reviews

Read more

Athletic Automation - A Journey Through Roman’s Empire (Skin Graft,…

Steve Mattos, chitarra, già con Arab On Radar, e Patrick Crump, batteria, formano insieme gli Athletic Automation,…

13 Nov 2007 Reviews

Read more

Panser - S/T (Autoprodotto, 2010)

Che immenso piacere sentire che la Norvegia non è solo croci rovesciate e salame d’alce affumicato. I Panser (Oslo)…

09 Jun 2011 Reviews

Read more

Crystal Plumage - Night Conference (Sincope, 2012)

Probabile omaggio a Dario Argento il nome di questo duo formato dal francese Benjamin L. Aman (Glue Pour, Lucie Huck…

27 Feb 2013 Reviews

Read more

Black Bananas + Vin Blanc/White Wine – 15/11/2014 Interzona (Verona)

In una sera dove, un po’ il maltempo, un po’ i tanti appuntamenti programmati in città (oh, i Subsonica al…

21 Nov 2014 Live

Read more

Spraydog - Karate Summer Camp (Ferric Mordant, 2007)

Nostalgici amanti dell'indierock anni '90 fatevi sotto... questo disco fa per voi. Gli Spraydog sono rimasti ancora quello che erano…

25 Dec 2007 Reviews

Read more

Levis Hostel - Star Bell Jar (Persian Surgery, 2009)

"Lo spirito del Natale ci ammorberà fino alla prossima estate", questo sottotitolo accompagna l'esordio dei pescaresi Levis Hostel dopo il…

20 Dec 2009 Reviews

Read more

The Tapes - Teletyp (Luce Sia, 2021)

Sul versante più trasversale e certamente meno facile rispetto a Derma è questo nuovo sette pollici sempre a firma Giancarlo…

14 Nov 2021 Reviews

Read more

Folklezmer - Puppets Theater Show (Ultra Sound, 2011)

Un gruppo che mette in chiaro tutto a partire dal nome e quindi non perdiamoci troppo in introduzioni sterili e…

29 Jul 2011 Reviews

Read more

Kitchen Door - Sodapop Edition n.4

Ultima puntata dell’anno. Anche dalle parti di Kitchen Door, laggiù nella pianura, tira aria di buonismo natalizio, che si traduce…

30 Nov 2009 Podcasts

Read more

Satanismo o barbarie: intervista al Teatro Satanico

Se vi è capitato di ascoltare anche solo uno dei brani più noti del Teatro Satanico, ben difficilmente sarete riusciti…

12 Oct 2013 Interviews

Read more

Sodapop Fizz - Anno 3 Puntata 22 (19/03/15)

Puntata numero ventidue della terza stagione di The Sodapop Fizz: Simon Balestrazzi è ospite di Emiliano: c'è tempo per parlare della…

23 Mar 2015 Podcasts

Read more

Jacuzzi Boys - S/T (Hardly Art, 2013)

Bene, se l'abito facesse sempre il monaco, a guardar la copertina del nuovo album dei Jacuzzi Boys, dove campeggia una…

02 Oct 2013 Reviews

Read more

ElectroAcousticSilence - Flatime (Amirani/Grim, 2010)

Ieri sera mentre facevo zapping, mi trovo di fronte a questa formazione che ad Umbria Jazz esegue Imagine come pezzo…

30 Jun 2010 Reviews

Read more

Iron Molar – DIYCD (Fucking Clinica, 2010)

Non è facile stare al passo con tutte le uscite del duo Iron Molar: fra album, split e nastri, se…

19 Sep 2010 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top