Renato Cantini – Neverwhere (Even, 2010)

Krishna sia lodato, non solo per i dolcetti gratis ai concerti degli Shelter di tanti anni fa ma anche perché lui o qualcuno per lui ha fatto sì che oltre alle tonnellate di immondizia pseudo-pop indie di quart'ordine, musica alternativa italiana mal fatta e metal cross-over che manco alla recita della scuola, ogni tanto riceviamo qualche bel disco da perfetti sconosciuti. Renato Cantini forse non vi stravolgerà la vita e per di più è immerso fino alla punta dei capelli nel jazz, ma ce ne fossero.
Si tratta di jazz melodico ma allo stesso tempo freddo che mi ricorda alcune delle cose tardo-elettriche di Miles Davis (il mio periodo preferito) che in modo diretto o indiretto ha influenzato parecchio questo lavoro visto che quel suono quasi freddo ma ultra viscerale, notturno con quel tanto di elettrico ed elettronico sarebbe piaciuto anche a quello che era ancora un buon Marcus Miller. Allo stesso tempo pur trattandosi di un disco a suo modo relativamente tradizionale si veste di suoni (e credo di influenze) di una parte del catalogo ECM (penso ad alcuni lavori di David Torn meno sperimentali tanto per citarne uno). Si tratta di un disco molto ascoltabile tanto che l'ho messo in ripetizione varie volte mentre facevo altro, allo stesso tempo non perde nessun tipo di finezza per rendersi forzatamente facile, infatti il lavoro di arrangiamento dà l'idea di essere stato in funzione della canzone e non per puro tecnicismo come spesso accade in molti lavori. Trombe davisiane, chitarre, percussioni e batterie molto lisce, basso caldo e avvolgente come richiesto dal ruolo e soluzioni classiche fatte con gusto e sobrietà. Un disco molto da manuale ma molto piacevole.

Tagged under: , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

U.S.O. Project - Inharmonicity (Synesthesia, 2008)

A volte ci sono cd che ci impiegano un po' più tempo di altri per essere fruiti e per quanto…

23 Nov 2008 Reviews

Read more

AA.VV. - Tra(x)cce Su Eicool Sat. (Eicool Sat., 2007)

Per quanto sia rimasto relativamente perplesso nel leggere le note interne di questa compilation, tanto da pensare che Burroughs in botta…

24 Sep 2007 Reviews

Read more

Chris Forsyth & Shawn Edward Hansen - Dirty Pool (Ultramarine,…

Di recente mi è capitato di guardare di sfuggita un articolo che riguardava esattamente questi due musicisti, ammetto di…

15 Nov 2009 Reviews

Read more

Newdress - Newdress (Kandinsky, 2010)

Quando si infila nel lettore un cd che si presenta così ben confezionato (illustrazioni di Mirko Pellizzoli, packaging e grafica…

19 Jan 2011 Reviews

Read more

Nicola Ratti - Prontuario Per Giovani Foglie (Megaplomb, 2006)

Con colpevole ritardo recensiamo questo CD di Nicola Ratti. L'impressione è buona ed è rimasta la stessa che avevo avuto…

11 Jun 2007 Reviews

Read more

Swedish Mobilia – Knife, Fork And Spoon (Leo, 2012)

Un trio all'americana, chitarra, basso e batteria, ma con un sound quasi nordeuropeo, stampati da un'etichetta Inglese, ma provenienti dal…

18 Jan 2013 Reviews

Read more

Shinkei - Binaural Beats (Koyuki, 2007)

Anno nuovo, vita nuova e nuove etichette, diciamo pure che questa copre un campo stranamente poco calcato nel Bel Paese.…

03 Jan 2008 Reviews

Read more

Vs. Rome - The End Is Important In All Things…

Chissà che età hanno i Vs. Rome...farà ridere, ma è la prima cosa che mi sono chiesta mentre ascoltavo il…

05 May 2011 Reviews

Read more

Mombu - Niger (Subsound, 2013)

Sempre a metà strada tra il divertissement e il "safari senza fucile", proseguono le sperimentazioni etno (?) industriali del duo…

17 Dec 2013 Reviews

Read more

Pikelet - Pre-Flight Jitter (Sabbatical, 2007)

Avevo sentito questo disco dei Pikelet con un po’ di fretta e non mi ero neanche accorto di come fosse…

15 Apr 2009 Reviews

Read more

Matteo Uggeri/Luca Mauri/Francesco Giannico – Pagetos (Boring Machines/Grey Sparkle, 2012)

A concludere la quadrilogia iniziata nel 2007 da Maurizio Bianchi e Matteo Uggeri e dedicata ad alcuni aspetti della natura…

20 Jul 2012 Reviews

Read more

Bob Corn - Songs From The Spiders House (Fooltribe, 2006)

Tiziano Sgarbi (Tizio per chi gli è amico, l'uomo dietro la label Fooltribe) è un nome che da anni…

17 Jul 2006 Reviews

Read more

X Congresso Post Industriale – 31/10/2015 Kindergarten (Bologna)

Non si poteva mancare quest’anno Al Congresso Post Industriale che la Old Europa Cafè organizza per al decima volta e…

11 Nov 2015 Live

Read more

Barzin - My Life In Rooms (Weewerk/Monotreme, 2006)

Dall'iniziale, perfetta, Let's Go Driving sembra arrivato il momento di fare i conti con uno dei dischi del 2006. Poi…

19 Aug 2006 Reviews

Read more

Silvia Cignoli - The Wharmerall (Pitch The Noise, 2020)

Raffinata elettronica ascensionale per il debutto solista di questo enfant prodige milanese. A nostro insindacabile giudizio siamo al cospetto di…

05 May 2020 Reviews

Read more

Gianluca Becuzzi ‎– We Can Be Everywhere (Final Muzik, 2014)

Altra uscita per Gianluca Becuzzi dopo lo split con Simon Balestrazzi sul singles club Final Muzik, ancora una volta non…

20 Nov 2014 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top