Reflue – A collective Dream (Shyrec, 2006)

Superpop anglofono di quello in stile Homesleep di poco tempo fa tanto per intenderci, ora la Homesleep ha fatto scuola? No, semplicemente parliamo di musica più figlia di Tram, Piano Magic o della Creation piuttosto che dei Pavement (nonostante sia un'altra delle coordinate topiche dell'etichetta italiana). Quindi Rock-pop inglese come dicevamo, tutto al posto giusto ben fato ben eseguito, ben arrangiato e prodotto in modo decente tanto che l'ascolto è più che scorrevole com'è giusto che sia un disco del genere. Ogni tanto l'illuminazione melodica è buona tanto che alcuni pezzi hanno degli punti piuttosto piacevoli. Quando dico Tram, non parlo di ragazzini alle prime armi che scimmiottano tre riff di chitarra in croce e lo steso vale per i Reflue visto che a sentire il disco sembrano dei buoni strumentisti in fin dei conti stiamo parlando di un pop (quello inglese) figlio i gente come i Beatles e dei Pink Floyd (pare che all'uscita di The Dark Side Of The Moon si potesse trovare con la frequenza di una famiglia su cinque nell perfida albione). Raffinati, patinati (anche troppo a volte) e capaci anche se a livello produttivo forse manca ancora qualcosa rispetto a gente come Giardini Di Mirò, Yuppie Flu et similis, che indie-pendentemente dai gusti hanno un effetto globale molto più prossimo agli standard esteri. Quanto detto vale per l'effetto d'insieme ma in particolar modo per la voce (buona) che finisce per non trovarsi nella posizione in cui si dovrebbe trovare. Ripeto, suoni buoni ma che non spiangono come dovrebbero. Forse il mercato ora cerca altrove essendo perennemnt soggetto a ventate dovute al trend che imbarca il pubblcio del momento ma forse questo commento da una visione un po' triste del mercato pop che in fin dei conti è sempre stato così.

Tagged under: , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Dad They Broke Me – Rot (We Empty Rooms, 2010)

Fine della corsa per uno dei gruppi preferiti dal nostro amabile Radu Kakarath: il batterista va a vivere in Giappone…

25 Jan 2011 Reviews

Read more

...qualcosa come Old Bicycle Records ma 10 anni fa: Haru…

A volte basta un input per scatenare il passato, ricostruendo il percorso che ci ha portato fino a questo momento…

08 Aug 2016 Articles

Read more

Sodapop Fizz - Anno 3 Puntata 37 (09/07/15)

Puntata numero trentasette della terza stagione di The Sodapop Fizz, Emiliano e Massimo bissano la puntata sui chitarristi con una…

12 Jul 2015 Podcasts

Read more

Balmorhea - All Is Wild, All Is Silent Remixes (Western…

É la seconda volta che mi trovo a recensire un disco di questo gruppo americano per Sodapop, nel primo caso…

01 Sep 2009 Reviews

Read more

Quasiviri – Super Human (Wallace/Bloody Sound Fuctory/Fallo/HYSM?/Morte/Megaplomb/To Loose La Track,…

Il ritorno in pista, con una serie di nuove uscite, di un’etichetta storica (ma fortunatamente non ancora da storicizzare) come…

02 Apr 2014 Reviews

Read more

Miss Fraulein - The Secret Bond (Indipendead, 2010)

Combo cosentino al secondo lavoro, insapore e incolore quanto una pappa per neonati. Un cucchiaino di Alice In Chain,…

05 Jun 2010 Reviews

Read more

Annie Hall - Cloud Cuckoo Land (Pippola, 2007)

Dopo un demo e un Ep autoprodotto, l'approdo all'album d'esordio in un cartoncino che al tatto sembra fatto di stoffa.…

12 Oct 2007 Reviews

Read more

Tristan da Cunha – Praia (DreaminGorilla, 2018)

Il duo Francesco Vara e Luca Scotti torna sul luogo del delitto a un anno dal disco d’esordio, riproponendo la…

14 Jul 2018 Reviews

Read more

Nightstick - Death To Music (Relapse, 1999)

Ad oggi l'ultimo lavoro dato alle stampe di una tra le più misconosciute, ma soprattutto sottovalutate heavy band americane…

23 Jan 2008 Reviews

Read more

Tank of Danzig - Not Trendy (Music à la Coque,…

Grazie alla label barese Music à la Coque, dal dimenticatoio delle band underground anni '80 si fa notare la…

20 Feb 2014 Reviews

Read more

Gianluca Becuzzi - (B)Haunted (Silentes, 2014)

Ogni tanto è utile un ripasso della fitta discografia di Gianluca Becuzzi, specie per quei titoli pubblicati in edizioni strettamente…

29 Sep 2014 Reviews

Read more

Makhno – The Third Season (Neon Paralleli/Wallace/Brigadisco/HYSM? e altri, 2015)

Dove eravamo rimasti? A Federico Ciappini che, su una base di chitarre distortissime, chiedeva due pistole, per “morire come il…

30 Jun 2015 Reviews

Read more

Meteor – Anemici/Sangue Dalle Rape (Bosco/Sanguedischi/In Limine/Incisioni Rupestri, 2010)

Quattro pezzi in quattro minuti e diciotto secondi: i Meteor sono un gruppo col dono della sintesi oltre a quello,…

20 Jul 2010 Reviews

Read more

Miriam In Siberia - S/T EP (Autoprodotto, 2006)

Ho una sana allergia per l'indierock cantato in italiano: voci che richiamano sempre troppo qualche altro cantante che al momento…

30 Jan 2007 Reviews

Read more

Ivan Iusco - Water (Minus Habens, 2012)

Il percorso creativo di Ivan Iusco, patron della Minus Habens da oltre venticinque anni, continua a stupirci. Se ci aveva…

31 Oct 2012 Reviews

Read more

Nole Plastique - Escaperhead (Nexsound, 2008)

Altra uscita per l'etichetta "pop" di Andrei Kiritchenko, la terza per essere precisi e la prima ad essere davvero interessante…

17 Jun 2008 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top