Qui With Trevor Dunn – S/T (Macinadischi, 2018)

Bel colpo quello della Macina Dischi che fa uscire in CD l’album dei Qui in compagnia di Trevor Dunn (Mr. Bungle, Fantomas, Tomahawk) già stampato in vinile da Joyful Noise. Le notizie sono due: la prima è che i losangelini diventa temporaneamente normali, almeno dal punto di vista dell’assetto, schierandosi col tridente chitarra, basso e batteria; la seconda è che tornano ai loro livelli consueti dopo la prova non proprio maiuscola dello split con gli Ultrakelvin. Ricercare un filo conduttore a un disco dei Qui è impresa improba e probabilmente inutile – a meno che non si voglia identificare la follia come elemento unificante del tutto, cosa che a ben vedere ci potrebbe anche stare – ma il disco fila vi comunque bene fra momenti sincopati e convulsi e altri più quieti. La presenza di Dunn, spesso impegnato al contrabbasso, spinge le composizioni verso una forma di jazz abbastanza classica, ma resa secondo lo spirito del gruppo, quindi sghemba ed irridente, che ai più attempati e metallari di voi potrebbe ricordare le incursioni nella musica degli anni ruggenti dei grinder Exit 13 con l’album Smoking Songs. In effetti, su otto pezzi, Buon Giorno, Nicolo (sic!) coi suoi saliscendi pestoni, l’Ashtray Heart presa dal repertorio di Captain Beefheart e buttata ancora più sul grottesco con l’aiuto di King Buzzo (Melvins) alla voce e Kevin Rutmanis (Cows) alla slide e l’ottima, convulsa Sexual Friend si ascrivono senza troppi problemi al classico stile della band, Splinter Hole fa da ponte fra i due stili disturbando il duo batteria/contrabbasso con un’insinuante chitarra noise e il resto è in quota a questa anomala forma di jazz. Poco più che in divertissement probabilmente, ma più che sufficiente a rendere il disco appetibile non solo agli appassionati dei Qui o agli orfani dei Mr. Bungle: la filastrocca scioglilingua di Cut Yourself Thin toglie il fiato solo ad ascoltarla, la ninnananna pastorale di Business Neutral è un capolavoro di ironia, Weirder Gender, col suo ritmo sornione e indolente, è una degna chiusura. Giusto My Great Idea non saprei ben come collocarla, perché, pur basandosi su un’insistente base jazzata, finisce per inglobare di tutto, anche del metal epico trasfigurato (possibile? Che la follia del gruppo sia contagiosa?). Vabbè, l’avrete capito, un album- senza capo né coda: bentornati Qui!

Tagged under: , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Daniele Ciullini - Poisoning At Home (Luce Sia, 2020)

Nella migliore tradizione della urticante label svizzera ci avviciniamo al nuovo lavoro di Daniele Ciullini e immediatamente veniamo proiettati in…

01 Dec 2020 Reviews

Read more

Joy As A Toy – Dead As A Dodo (Cheap…

"Freely inspired by Dario Argento's movies" è quanto si apprende sfogliando il booklet del cd dei belgi Joy As A…

16 Jul 2012 Reviews

Read more

Opus Dei - S/T (Lucifer Rising/Self, 2010)

"L''Opus Dei, fondata nel 1928, è una Prelatura personale della Chiesa Cattolica. La sua missione consiste nel diffondere il…

15 Jun 2010 Reviews

Read more

Teatro Satanico – XX (Nedac, 2013)

Vent'anni che ci inquietano, i Teatro Satanico: il tempo vola, quando ci si diverte. Quattro lustri intensi, che vengono doverosamente…

23 Jul 2013 Reviews

Read more

The Star Pillow/Larkian – Split Tape (Dead Vox, 2016)

Due uomini armati di chitarra si dividono i lati di questo nastro della svizzera Dead Vox e danno un saggio…

27 Feb 2017 Reviews

Read more

Jason Noble Benefit Show – 06/02/10 Interzona (Verona)

Da quando a Jason Noble, polistrumentista in forze a gruppi quali Rodan, Rachel's e Shipping News è stato diagnosticato un…

15 Feb 2010 Live

Read more

Mortification To The Flesh - Le Trésor Maudit (Final…

La Final Muzik inaugura una nuova collana significativamente intitolata Eighties che si propone di rimettere in circolazione titoli di quel…

26 Jan 2012 Reviews

Read more

Assumption - Absconditus (Everlasting Spew, 2018)

Potente death-doom corazzato tra i gloriosi Bolt Thrower e gli Oranssi Pazuzu più interplanetari. Equilibrato melange di generi una volta…

20 May 2018 Reviews

Read more

Benjamin Finger / Mia Zabelka / John Hegre - Live…

Ancora un’occasione per apprezzare il gioco di contrasti e la ricerca linguistica di Benjamin Finger di cui già avevamo potuto…

13 Sep 2019 Reviews

Read more

Wailing Of The Winds - S/T (Diazepam, 2011)

Continuano le uscite di Mauro Sciaccaluga (Shiver, Ur, Stalker, Downright) per la sua Diazepam, con una cassetta a nome Wailing…

23 Mar 2012 Reviews

Read more

Luminance Ratio/Yannis Kyriakides – Split 7” (Fratto9 Under The Sky/Kinky…

Terzo episodio nella serie degli split che i nostri Luminance Ratio hanno deciso di dividere con musicisti stranieri di una…

02 Apr 2015 Reviews

Read more

Acid Baby Jesus - Selected Recordings (Slovenly, 2014)

Interessantissima seconda uscita per questa bizzarra formazione greca che all'occasione si è rifugiata in un'isoletta dell' Egeo al fin di…

27 Jan 2015 Reviews

Read more

The Days Are Blood – S/T (Autoprodotto, 2013)

Ci sono duo strumentali e duo strumentali. Fatto salvi quelli dediti all'improvvisazione radicale che in linea di massima, lo sapete,…

10 Apr 2013 Reviews

Read more

Sdang! - La Malinconia Delle Fate (La Fornace/DreaminGorilla/Taxi Driver, 2016)

No, questa volta ogogliosamente possiamo urlarlo ai quattro venti: "non è meglio il demo! E' meglio il disco!" Per chi…

07 Aug 2016 Reviews

Read more

Miss Kenichi - The Trial (Sinnbus, 2014)

Katrin Hahner arriva al terzo disco come Miss Kenichi e fin dalle prime note di questo The Trial non lascia…

07 Oct 2014 Reviews

Read more

David Grubbs & Taku Unami - Failed Celestial Creatures (Empty…

Prima collaborazione tra i due chitarristi David Grubbs e Taku Unami, entrambi dediti alla sperimentazione sulla sei corde e anche…

15 May 2018 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top