since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

qqqØqqq / Kaosmos – Sins and Destiny Revelations Under a Buried Sun (Solium, 2019)

Nasce grazie all’inedito triangolo Francia-Italia-Turchia questo Sins And Destiny Revelations Under A Buried Sun, dove i qqqØqqq da Treviso incontrano Kaosmos da Istanbul su una cassetta messa a disposizione dalla Solium Records.
Sul lato degli italiani Bury The Sun And The Deer Will Reveal Your Destiny è un fluire ininterrotto in quattro movimenti per quasi 20 minuti di musica: una chitarra che eleva lo spirito dando l’impressione di poterlo dissolvere nel cosmo e battiti sintetici che lo incatenano a terra; rumori e disturbi elettronici che occupano tutto lo spettro dell’udibile; bordoni scuri sovrapposti a ritmi da marcia; infine di nuovo la chitarra, finalmente libera di vibrare coi synth che disegnano sullo sfondo esili melodie. Musica a suo modo sacra, che parla tanto all’anima quanto ai nervi.
There Is No Sin Uncommited Under The Sun, il brano che occupa il lato di Kaosmos, i 20 minuti li sfora: Filiz Sert opera col solo sintetizzatore, ma davvero non si sente il bisogno di altro. La prima metà del nastro è una lotta fra cadenze meccaniche e stridenti e ondate di synth rumorosi che salgono dal fondo, senza che nessuno dei due riesca a prevalere. È un suono febbricitante, che non dà tregua, ma che, una volta superata la crisi, si converte in un ambient denso e vibrante, che sul finale si fa addirittura quasi sognante.
CI troviamo osì fra le mani un buon compendio di musica cosmica che rivela spiriti musicali diversi, lontani geograficamente ma uniti da un comune sentire.

Tagged under: , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Back to top