Naked On The Vague – Sad Sun (Sabbatical, 2007)

Non è ancora stato tutto ispezionato il bottino che il nostro webmaster ha riportato dalla vacanza australiana di fine 2008 e rovistando fra i souvenir, emergono ancora parecchie chicche. Questi Naked On The Vague, ad esempio, licenziati dalla Sabbatical nella consueta confezione (busta di pastica trasparente, cartoncino bifronte con copertina e note, CD-R col solo logo dell'etichetta e numero di catalogo) e tiratura di 200 copie. Provenienti da Sidney e assai prolifici (questa è la loro seconda uscita, anno 2007, ma nel frattempo ne hanno aggiunte altre quattro) Lucy Phelan e Matthew Hopkins si presentano armati di chitarra, tastiere, drum box e aggeggini elettronici. Quello che ti aspetteresti, da una formazione del genere, sarebbe un industrial vecchia scuola, scarno e minimale; in effetti qua e là emerge il fantasma dei Throbbing Gristle più catatonici e schegge di funk malato, ma l'atmosfera prevalente è quella di un blues febbricitante, come dei Songs:Ohia naufragati nelle strade di una città semidistrutta. Se si esclude la breve e sincopata Blood Pressure, che ricorda gli Ovo e stona un po' col resto, quello che ascoltiamo sono battiti secchi, mai troppo serrati, che fungono da telaio a suoni scheletrici, spettri di distorsioni che compaiono e scemano nel nulla, tetri cori chiesastici degni della Confraternita del sonno di carpenteriana memoria. L'apice è raggiunto con la conclusiva Sad Sun, quasi sette minuti di blues notturno del dopobomba, tra suoni apparentemente casuali, chitarre torturate, voci femminili; musica sempre a un passo dal disfacimento e colonna sonora ideale per torride, insonni serate estive.

Tagged under: , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Okkervil River - I Am Very Far (Jagjaguwar, 2011)

A costante scadenza, come un film di Woody Allen, tornano i talentuosi Okkervil River, sempre con la fedelissima Jagjaguwar. Il…

06 May 2011 Reviews

Read more

Terreni K - Depths (Luce Sia, 2018)

il secondo lavoro del pugliese Massimo Gravina esce per la illustre Luce Sia che si distingue quindi non soltanto per…

30 Oct 2018 Reviews

Read more

AA.VV. - Niente Records Volume 1 (Niente, 2009)

Niente orpelli, o quasi: per scelta della neonata etichetta degli St.Ride non ci sono note né altre scritte tranne "Niente…

28 Sep 2009 Reviews

Read more

Keiki - Popcorn From The Grave (Cheap Satanism, 2012)

Sedicente duo satanico con sede a Bruxelles, formato da un mezzo italiano alla chitarra e una mezza inglese alla voce.…

28 Nov 2012 Reviews

Read more

Bachi Da Pietra – Insect Tracks (Wallace/Boring Machines/Bronson, 2010)

Tempo di disco dal vivo per i Bachi Da Pietra dopo tre album in quattro anni e un'attenzione crescente da…

22 Jun 2010 Reviews

Read more

Full Effect - Reconcilement - At The Present, A Sweet…

Il disco dei Full Effect, non privo di qualche dissonanza qua e là, prende il via dall'emo-core più fisico, quello…

25 Jul 2007 Reviews

Read more

Abstracter - Wound Empire (Fragile Branch/Vendetta/7Degrees/Shove/Sentient Ruin/An Out/COF, 2015)

Gli italoamericani Abstracter sono di stanza ad Oakland ed arrivano dopo qualche anno a pubblicare il secondo disco: con i…

15 May 2015 Reviews

Read more

Boombox Borealis - Quiet (Kosmik Elk Mind, 2008)

È proprio vero che il bel gioco dura poco, infatti questa cassetta fa parte della serie di uscite della Kosmik…

28 Nov 2008 Reviews

Read more

15 anni di ODRZ – 12/12/2015 Spazio Ligera (Milano)

Anche se dalla data è passato un po’ di tempo e gli infiniti impegni della vita non ci hanno permesso…

08 Jan 2016 Live

Read more

Talibam! – 19/10/12 Carmen Town (Brescia)

"Cagata pazzesca" o "merda d'artista", questi i due poli fra cui mi immaginavo potesse oscillare la versione 2.0 dei Talibam!…

02 Nov 2012 Live

Read more

Aspec(t) - Waspnest (Fratto9 Under The Sky/Viande/Toxo, 2010)

Menzionavo Weltraum e A Spirale proprio di recente a proposito delle glorie minori che meritano di essere ricordate, tenute d'occhio,…

29 Jan 2011 Reviews

Read more

Spite Extreme Wing - Vltra (Avantgarde/Masterpiece, 2008)

Ritorna per quello che sembra un epitaffio l"'ultima ala dello sdegno". Un album nero, innovativo, con un suono privo di…

07 Jul 2009 Reviews

Read more

Folklezmer - Puppets Theater Show (Ultra Sound, 2011)

Un gruppo che mette in chiaro tutto a partire dal nome e quindi non perdiamoci troppo in introduzioni sterili e…

29 Jul 2011 Reviews

Read more

Fuzz Orchestra – Morire Per La Patria (Wallace/Boring Machines/Brigadisco e…

Tornano col loro noise '70 diversamente strumentale, cinematografico e politicizzato, i Fuzz Orchestra e, per la prima volta su disco,…

20 Dec 2012 Reviews

Read more

Agatha - Getting Dressed For A Death Metal Party (Wallace/Smartz/Basura/Full…

Il nome avrebbe potuto appartenere ad una formazione emo core di metà di anni Novanta, in "illo tempore" un gruppo…

26 Dec 2007 Reviews

Read more

STROMBOLI - Exiles (digital ep, Depths, 2021)

Facendo qualche calcolo sono più di 10 anni che in qualche modo ascolto le opere di Nico Pasquini, prima coi…

30 Dec 2021 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top