Mother – S/T (Commando Vanessa, 2019)

C’è in giro una nuova etichetta, nata dall’inesauribile substrato della città di Torino: Commando Vanessa è ambigua fin dal titolo, che associa durezza militare e nome da farfalla, paradosso sviluppato anche attraverso grafiche che rileggono i centrini e i santini della nonna secondo i canoni estetici del dinamismo sovietico. L’idea è quella di operare solo attraverso cassette e come prima uscita pesca in casa propria, affidandosi all’esordio solista di Tommaso Bonfilio, membro del trio SabaSaba. Io me lo ricordo per una rovinosa performance al No Fest del 2011 con gli allora suoi Blind Beast dove, vado a rileggere quanto scritto al tempo, mise in scena “un’esibizione che concilia rock’n’roll marcio e industrial degli albori, che dall’incomunicabilità iniziale cresce lungo un percorso tortuoso fino a un finale per chitarre, voce distorta e bidone del latte percosso”. Gli anni sono passati ma l’umore non deve essere molto cambiato, è anzi forse peggiorato per la solitudine della quale il musicista si circonda, portando la forma musicale a perdere ogni riconoscibile riferimento. Qui il rock’n’roll è morto da tempo, ne rimane giusto qualche osso preso a calci in una stanza vuota, mentre una voce biascica fra bottiglie che rotolano e nastri andati a male. Il Napoleon del primo pezzo viene da immaginarlo come un Tom Waits sbronzissimo e indolente steso in una vasca da bagno asciutta, mentre qualcuno, senza troppa convinzione, strimpella un basso e percuote le tubature giusto per dare una cadenza alla sua poesia. S.I.T.H. Shot In The Head cerca di recuperare un minimo di dignità associando una chitarra scarnissima a un gioco di chiamata e risposta fra voce impastata e rumore di nastri, ma tutto ciò che riesce a fare è evocare il suono del mare e strane melodie, captate su chissà quale frequenza, che vanno sotto il nome di 2252019. Un’allucinazione, sicuramente, perché le uniche cose che ci sono fuori dalla porta sono nebbia e buio, rischiarate a tratti dai fari delle auto: Charlee mette in mostra un po’ di battiti regolari bilanciati da pulsazioni che di regolare non hanno nulla, tastiere spettrali, recitato indolente, fischiettii abortiti. Può ricordare i Madrigali Magri più narcolettici, ma qui siamo ancora oltre, a un passo dalla dissoluzione del tutto. È un brano dalla potenza evocativa che contrasta con la forma apparentemente dimessa e che definirei splendido, non fosse che i toni utilizzati sono esattamente agli antipodi dello splendore. Quello che conta, alla fine, è che Mother è venuta a dirci che al di là dei tentativi di riqualificazione, delle tirate a lucido e dell’attenzione al decoro urbano, l’anima scura, esoterica e post-industriale di Torino è sempre lì, pronta a farsi cantare da chi sia in grado di entrare in comunione con lei.

Tagged under: , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Messa In Piaga - S/T (Autoprodotto, 2013)

Ennesima sbrodolatura scatologica per Hugo Bandannas ed Alessandro Scotti arrivati qui finalmente dopo mille sforzi ai minimi storici. Del…

14 Jan 2014 Reviews

Read more

Merzbow – MONOAkuma (Room40, 2018)

Se un amico neofita mi chiedesse 10 dischi fondamentali per comprendere il genere noise, tra quei dieci ce ne sarebbero…

13 Dec 2018 Reviews

Read more

Ur - Trieb (Topheth Prophet, 2008)

Trieb in tedesco vuol dire impulso, ma la parola ricorda anche l'inglese tribe, ed entrambi i termini sono utili per…

19 Apr 2009 Reviews

Read more

The Star Pillow/Larkian – Split Tape (Dead Vox, 2016)

Due uomini armati di chitarra si dividono i lati di questo nastro della svizzera Dead Vox e danno un saggio…

27 Feb 2017 Reviews

Read more

Terrapin - Killing HF Harlow (Fratto9 Under The Sky, 2012)

Devo ammettere che all'inizio avevo sottovalutato questo disco, infatti si tratta di un lavoro molto calibrato e subito mi ero perso…

21 Nov 2012 Reviews

Read more

Il Buio - L'Oceano Quieto (Autunno Dischi/To Lose La Track,…

Dopo un esordio fulminante con il 12" del 2012 e il notevole 7" dell'anno scorso a conferma ulteriore dei numeri…

27 Mar 2013 Reviews

Read more

(r) - Titan Arum ( Cheap Satanism/Delete Recordings, 2021)

Non è semplice calarsi dentro Titan Arum. I primi due minuti e trenta di Botox sono infatti in qualche modo…

28 Dec 2021 Reviews

Read more

Claudio Parodi - The Mother Of All Feedback (Extreme, 2009)

Terzo giro di boa per il ligure Claudio Parodi e terzo disco che mette in luce quanto si tratti del…

29 Sep 2009 Reviews

Read more

Molestia Auricularum – Dissolvi (Dokuro, 2017)

Avevo un ricordo lontano di Molestia Auricularum (nome dietro cui si nasconde Federico Trimeri, bassista degli Storm{o}) risalente a un…

28 Dec 2017 Reviews

Read more

Roncea & The Money Tree - S/T ep (Electric Cave/Canalese…

Nicholas Roncea ha pubblicato un paio di anni fa Eight Part One, un album molto bello che, in teoria doveva…

14 Sep 2016 Reviews

Read more

Di Domenico/Henriksen/Yamamoto - Clinamen (Off/Rat, 2011)

Ecco un gran bel disco alla faccia del jazz che non si muove, di quello che resta statico e legato…

08 Jun 2011 Reviews

Read more

Daniele Santagiuliana – La Cupa (Looney-Tick, 2021)

Fra le tante identità che l’espressività di Daniele Santagiuliana assume o ha assunto (The Anguish, Anatomy, Kotha, Testing Vault, giusto…

20 Dec 2021 Reviews

Read more

Ninni Morgia & Marcello Magliocchi – Season Two (Solar Ipse,…

La parola scritta si fa suono e così Solar Ipse, ottima fanzine cartacea, si trasforma in etichetta discografica per dare…

19 Jun 2012 Reviews

Read more

The Necks – Body (Fish of Milk/ReR Megacorp, 2018)

Nuovo disco dei Necks uscito in estate ma che di certo si farà apprezzare per più di una stagione. Ogni…

14 Sep 2018 Reviews

Read more

April Fools Day - 9th (Junk, 2008)

Chi dice che la Spagna non ha nulla da offire in ambito indipendente? Etichette come la Elefant Records e festival…

28 Nov 2008 Reviews

Read more

AA.VV. – The Show Must Go Home, Season 2 (GRCC/Ozky/Spettro/Gatto…

Arriva anche quest'anno la compilation rappresentativa della rassegna di concerti gastro-musicali organizzati in quel di Roma da D.B.P.I.T. e Xeena.…

18 Jul 2012 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top