Monktronik (Pasquale Innarella & Roberto Fega) – S/T (Setola di Maiale, 2014)

Il nome dato a questo progetto fornisce coordinate piuttosto precise di ciò che troveremo nel disco CD. Monktronik è il duo formato da Pasquale Innarella, sassofonista e Roberto Fega, polistrumentista e artista multimediale, entrambi con un curriculum ricco di incontri e progetti interessanti, non unicamente in ambito jazz; citiamo, giusto per conoscenza, i progetti con Mario Schiano ed Evan Parker per il primo, con Paolo Angeli e i Solar Lodge per il secondo. In questo caso però il pensiero è tutto rivolto a Thelonious Monk.
Registrato dal vivo a Roma nel dicembre del 2013 Monktronik è un ponte gettato fra gli amanti del jazz classico e gli adepti delle musiche meno convenzionali proprie di Setola Di Maiale. Quello che i due musicisti cercano di fare, Innarella coi suoi sassofoni, Fega con elettronica e piano giocattolo (!) è collocare l’opera di Monk in ambito contemporaneo, senza tradirne stile e spirito: direi che l’obiettivo è pienamente raggiunto. Sebbene l’elettronica consentirebbe una gamma di suoni pressoché infinita, i due musicisti optano per composizioni minimali, utilizzando pochi elementi alla volta e privilegiando la qualità di ogni singolo suono, talvolta anche del silenzio. In evidenza è il sax, che ricama melodie suadenti, mente gli strumenti tecnologici lo assecondano con tre diverse opzioni: possono rendere, in maniera mimetica, il suono di una batteria o un contrabbasso; possono fornire un apporto corrispondente a quello degli strumenti classici rivelando però la propria natura sintetica; infine possono esprimersi per ciò che sono, attraverso sonorità e modalità proprie, suggerendo percorsi inediti. Personalmente ho particolarmente apprezzato la terza ipotesi, ma in realtà il valore dell’album sta proprio nel riuscire a far convivere senza scossoni queste tre anime, fino a fonderle, come accade in (Evidence, Well You Needn’t It, Friday The 13th, Misterioso) e Epistophy, brani fra i meno lineari della raccolta, ma sintesi e summa di quanto Montronik si prefigge. Un bel servizio alla memoria e all’opera di Monk, ma anche (e soprattutto) alle nostre orecchie.

Tagged under: , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Golden Gurls - Typo Magic (Damnably, 2013)

Non saprei dire se il nome è una storpiatura di una vecchia serie televisiva statunitense ma certo è che il…

08 Jul 2013 Reviews

Read more

Vasco Brondi - Cosa Racconteremo Di Questi Cazzo Di Anni…

Fra la fine del secolo appena passato e l'inizio del nuovo abbiamo assistito al ritorno di una multidisciplinarietà a…

14 Apr 2009 Reviews

Read more

K-Branding - Alliance (Humpty Dumpty, 2011)

Giovani promesse crescono e vengono mantenute, proprio come nel caso di questi ragazzi belgi: ricordo di aver recensito il loro…

15 Apr 2011 Reviews

Read more

Etnopsychic Trip Project – Echoes Of The Remote Lands (Trasponsonic,…

Dove si trovino le terre remote a cui fa riferimento il titolo del disco degli Etnopsychic Trip Project non è…

17 Feb 2016 Reviews

Read more

Lilith And The Sinnersaints - The Black Lady And The…

Se i Misfits non avessero avuto ragione e questo non fosse l'infame e Violent World che è, non dovrei stare…

22 Apr 2008 Reviews

Read more

Alessandro Ludovico – 25 Minus Habens eXperYenZ (Minus Habens/Edizioni Pool/Puglia…

Venticinque anni sono un bel traguardo per una label indipendente delle nostre parti, sebbene l'etichetta di italianità sia certamente restrittiva…

26 Jun 2013 Reviews

Read more

Bonnie "Prince" Billy - Lie Down In The Light (Drag…

One. Two. Three. Four. Sussurrato a battere il tempo. Come il cigolio notturno di un cancello, Un'apertura profetica. Un qualcosa…

15 Sep 2008 Reviews

Read more

Simon Balestrazzi - Ultrasonic Bathing Apparatus (Sincope, 2015)

Un rollio di basse frequenze capace di spaccarvi i woofers apre Ultrasonic Bathing Apparatus di Simon Balestrazzi, uno dei musicisti…

11 Jan 2016 Reviews

Read more

The Machine – Redhead (Rekids, 2010)

Matt Edwards (già Radio Slave e Rekid – un album su Soul Jazz con questo secondo pseudonimo), esordisce con la…

21 Jan 2011 Reviews

Read more

Adamennon - Nero (Autoprodotto, 2011)

Torna con un nuovo album, dalla sua dimora persa nell’Appennino tosco-emiliano, il musicista che si cela dietro al nome di…

16 Sep 2011 Reviews

Read more

Meshuggah - ObZen (Nuclear Blast, 2008)

Attesissimo ritorno per la band scandinava che, contrariamente al loro stile, si ripropone in un lavoro lineare e, apparentemente,…

15 Apr 2008 Reviews

Read more

Ryoji Ikeda – 21/03/2015 Interzona (Verona)

Pochi eventi ma buoni, aveva annunciato l’Interzona per questa nuova stagione. Sul pochi avrei da ridire – semplicemente per il…

27 Mar 2015 Live

Read more

Ninni Morgia & Marcello Magliocchi – Season Two (Solar Ipse,…

La parola scritta si fa suono e così Solar Ipse, ottima fanzine cartacea, si trasforma in etichetta discografica per dare…

19 Jun 2012 Reviews

Read more

Pink Mountaintops – 19/09/2104 Interzona (Verona)

Dopo una prima metà dell’anno in sordina, senza nomi di grande richiamo, l’Interzona riapre la stagione con piglio affatto diverso.…

24 Sep 2014 Live

Read more

Vonneumann - Switch Parmenide (Homemade Avantgarde, 2006)

Ci avviciniamo con colpevole ritardo a questo disco dei Vonneumann uscito ormai due anni fa, tanto che, da quanto apprendo…

16 Apr 2008 Reviews

Read more

7 Training Days – Finale/Forward EP (Autoprodotto, 2012)

Merita almeno una segnalazione questo breve EP dei frusinati 7 Training Days, di cui già avevamo avuto modo di parlare…

10 Dec 2012 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top