since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Manon-Liu Winter – Stones No. 2 (Chmafu Nocords, 2013)

L’etichetta austriaca Chmafu Nocords continua ad esplorare la viva e pulsante scena musicale contemporanea austriaca pubblicando il nuovo disco della pianista Manon-Liu Winter, che fa un uso dello strumento parzialmente all’interno dei canoni della musica sperimentale, ma con un quid tutto suo e particolare riuscendo ad avere un approccio personale ed interessante. Nei due brani vengono usate delle pietre (da cui il titolo Stones No. 2) e il pianoforte preparato viene debitamente maltrattato con spunti percussivi notevoli e a tratti suonato come uno strumento a corda; il flusso sonoro che ne risulta è inquietante e sinistro, ma viene improvvisamente attraversato da momenti più suonati quasi soavi… una miscela che non mi dispiace affatto, anzi risulta comporre una atmosfera dalle forti connotazioni narrative che rende molto ascoltabile il lavoro. Rendere interessante e al contempo ascoltabile e fruibile un disco di solo piano preparato con fruscii dati dai pezzi di pietra e rumori vari alternati a frasi melodiche non è da poco, oltretutto se come in questo caso il risultato è anche fresco e dinamico.

Tagged under:

Leave a Reply

Back to top