Lucifer Big Band – Ugo (Autoprodotto, 2013)

Nonostante l’opera d’esordio, col titolo Atto I, desse ad intendere una volontà di proseguire, mi ero fatto l’idea della Lucifer Big Band, one man band nata da una costola dei Great Saunites, come di un progetto estemporaneo. Invece, negli scorsi mesi, si sono susseguite le apparizioni live e ora è il tempo di parlare di questo EP digitale in libero scarico su Bandcamp.
Sebbene le modalità compositive rimangano le stesse del primo capitolo, con la chitarra a menare le danze accompagnata da un’elettronica poco invadente ad arricchire e completare il quadro, l’umore che si respira è nettamente diverso. Spogliati i panni dello sciamano, Lucifero si presenta qui in veste contemplativa e quasi pensierosa; qualche tratto ritualistico emerge ancora nella bella Lolite, con flebili percussioni che sembrano annunciare un sabba, ma nelle altre tracce prevalgono i toni soffusi e notturni, con la chitarra che morbidamente si adagia sulle coltri di synth all’insegna di un’ambient scura e meditativa. Particolare non secondario è l’intitolazione e la dedica del disco, che ci ricordano la figura di Ugo Maffi, pittore, incisore e orafo lodigiano recentemente scomparso. Ad alcune delle sue opere, paesaggi che combinano realismo ed interiorità, con prevalenza di visioni notturne, sembra adattarsi perfettamente la musica qui contenuta, fornendo una calzante descrizione o, a scelta, un accurato commento sonoro. L’Oren Ambarchi del sottovalutato Triste potrebbe essere un paragone plausibile, ma in generale, con Ugo, la Lucifer Big Band si allontana dai modelli più evidenti per dare vita a una musica meno facile ma più personale, legata a un territorio interiore che nel quarto d’ora scarso di questo EP viene esplorato solo in parte.

Tagged under: , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Black Lava - Lady Genocide (Hellbones, 2019)

Schegge radioattive scagliate in una corsia d'ospedale e conficcate sulle pareti bianche. Questa è la perfetta sintesi del progetto condiviso…

05 Jul 2019 Reviews

Read more

Gianluca Becuzzi / Fabio Orsi - Soundpostcards (Cold Current, 2008)

L'altro giorno ho fatto un discorso con il buon Ferraris sulla qualità di certa musica elettronica italiana rispetto a quella…

22 Feb 2009 Reviews

Read more

Nicola Ratti - Prontuario Per Giovani Foglie (Megaplomb, 2006)

Con colpevole ritardo recensiamo questo CD di Nicola Ratti. L'impressione è buona ed è rimasta la stessa che avevo avuto…

11 Jun 2007 Reviews

Read more

Caligine - II 3” (Monstre Par Exces, 2009)

Ho tardato tanto a fare la recensione del debutto dei Caligine che hanno fatto in tempo a mandarci il secondo…

30 Apr 2009 Reviews

Read more

Hesus Attor - Sonic Gastronomy Volume 1 (Moonlee, 2008)

Quartetto di squilibrati croato che, giustamente, la attivissima Moonlee non tarda a far entrare nel proprio pollaio. Le coordinate sono…

22 Nov 2008 Reviews

Read more

June - Happy Boys Cry Loud (Here I Stay, 2007)

La Here I Stay è l'etichetta sarda che qualche tempo fa aveva fatto uscire i Plasma Expander in collaborazione con…

04 Aug 2007 Reviews

Read more

AA.VV. - 8 Heretical Views / Two Views (Aagoo, 2013)

Addirittura due uscite di remix per Anyway Your Children Will Deny It dei Father Murphy: un 12" con il disco…

21 Feb 2013 Reviews

Read more

Fabrizio Modonese Palumbo – Doropea (Old Bycicle, 2015)

Torino difficilmente lascia indifferenti, ma come tutti i luoghi, per essere conosciuto, va vissuto e anche questo può non bastare.…

24 Jul 2015 Reviews

Read more

Mark Putterford - Phil Lynott: The Rocker (Omnibus Press, 2002)

La fascinazione per i Thin Lizzy mi ha preso così per caso, un mattino di settembre. E' una di quelle…

19 Nov 2006 Reviews

Read more

Hermetic Brotherhood Of Lux-Or - Sex And Dead Cities (Boring…

In questi ultimi anni nessuno ha saputo raccontare la Sardegna, il suo spirito, la sua storia e il suo presente,…

27 Dec 2019 Reviews

Read more

Stefano Isidoro Bianchi - Prewar Folk, "The Old Weird America":1900-1940…

Uscito da un po' di tempo, ma solo da qualche mese distribuito nelle librerie, il libro di Stefano Isidoro…

18 Jun 2009 Reviews

Read more

The Vaselines - 28/01/12 Bronson (Ravenna)

Reunion. Best of suonati pedissequamente. Ignobili crowdpleaser degni dei peggio leccapiedi del pubblico da letteratura di serie Z. Di solito,…

10 Feb 2012 Live

Read more

Father Murphy – 13/04/12 Agorà Del Polaresco (Bergamo)

Se avete letto la recensione del nuovo album dei Father Murphy, potrete capire che l'occasione di vederli dal vivo a…

27 Apr 2012 Live

Read more

Tongs - Jazz With The Megaphone? (Long Song, 2009)

Disco che suona parecchio intrigante alle mie orecchie questo Jazz With The Megaphone?, frutto della collaborazione tra Luca Serrapiglio, Antonio…

02 Feb 2010 Reviews

Read more

Les Man Avec Les Lunettes - Qui Cherche Trouve (MyHoney,…

Dopo Lumière Electrique, Fabio Benni sfoga tutta la sua passione per l'indie pop (dall'epoca C86 fino alle nuove scoperte scandinave,…

26 Sep 2006 Reviews

Read more

AA. VV. - Alessandria Post Industrial Area (Inverno/Creative Fields, 2017)

Torniamo in contatto con la Inverno records di Guido Bisagni aka Larva 108 con questa raccolta di musica ambient/industrial tutta…

23 Feb 2018 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top