since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Lo Dev Alm – It Is Later Than You Think (Chew-Z, 2007)

Era da un po’ che non sentivo parlare di Pagliero e  poi in poco tempo mi capitato di vederlo impegnato con i Larsen per la loro sonorizzazione in veste di Cartoni Animaletti, in varie collaborazioni assortite, alla testa di una net label e con un disco nuovo fresco di mastering. Ricordavo un suo vecchissimo mini su ZZZ… ed alcune tracce su compilation assortite, poi a parte le collaborazioni con Stefano Giust per Ipersensity Ne avevo perso un po’ le tracce. Questo iato temporale (forse solo un mio semplice black out cerebrale) lo riconsegna alle mie orecchie cresciuto, maturato e con i “controcazzi”, il suono si è raddolcito ed è passato dall’elettronica di vago sapore post-industriale ad un suono che manderà in brodo di giuggiole i fanatici della Warp dei bei tempi. Ragazzi, si sono riformati i B12, Paradinas (aka U-ziq) sta per fare uscire un doppio cd, i Plaid sono vivi e vegeti e per quanto ormai gli Autechre viaggino in altre dimensioni, Afx ce lo siamo giocato e i Two Lone Swordsmen si siano messi a fare qualunque cosa, questo suono ha una serie di “aficionados” ben lungi dall’essere una semplice nicchia. Oltre ai Plaid l’ascolto di It Is Later Than You Think (…ma verrà da un testo degli Specials?) mi ha fatto venire in mente i Black Dog (e scusate se è poco!), o meglio, diciamo allora che potrebbero essere i primi che vanno di ritmica e i secondi di melodia, ma vista la cassa quadrata direi anche gli LFO e così ho finito per citare tutta la scuderia Warp al completo (mancano i Plone? Ok, ci sono anche quelli in Silicium Oasis). Lo Dev Alm va di ritmiche quadrate e di melodia a cascata e lo fa con cuore e gusto, comprimendo il disco a dovere con una produzione che visto il genere è fondamentale. Il disco è molto inserito all’interno del contesto elettronico, ma non vuole essere null’altro che quello: elettronica per l’elettronica, quindi se molto di quello che esce oggi vi sembra freddo, questo forse vi darà consolazione. Una bella sorpresa ed un gradito ritorno.

Tagged under: , , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

Back to top