Liars – Liars (Mute, 2007)

Liquidare questo quarto album dei Liars come il loro album più pop sarebbe fin troppo facile, però essendo questo quarto album dei Liars il loro album più pop, dove pop sta per accessibile, accattivante, melodico, ruffiano, orecchiabile, direi che non c’è altra strada possibile. Quarto album, di cui il terzo per la Mute, e dei tre pubblicati per detta etichetta sicuramente il più Mute oriented di tutti: wave, decadente, accattivante, orecchiabile eccetera. Produzione ai livelli dei Tv On The Radio, con i quali qui e là condivide qualche similitudine, suoni ottimi, rotondi e pieni. Mi piace perché a tratti lo trovo quasi quasi geniale nel suo genere, che poi non so qual è il suo genere in effetti, ma tant'è.

 Prendere il riff di Plaster Casts of Everything. E’ il classico riff FA-MI-FA-FA che chiunque dopo due giorni che suona la chitarra elettrica tira fuori ma si vergogna a proporre agli altri del gruppo. Bhè i Liars non si vergognano e senti cosa ne fanno, anche se a fare la differenza è la seconda chitarra, quella che fa le note acute e poi ancora quello che combinano nel finale: scala di 4 note, cantato vagamente Stooges, hard rock futurista. Registrato a Berlino e si sente, Liars è un disco rock, inutile cercare altre definizioni, a tratti cupo, di quella cupezza che ad esempio si sente nel Nick Cave di Grinderman, cioè non eccessivamente maledetta, ma molto potente, a tratti più leggero, vedi ad esempio Houseclouds tra Beck, i synth più melodici dei Trans Am e il falsetto di Prince. Altre variazioni sul tema, l’ambientazione industriale di Leather Prowler: Dark Day e Ike Yard dietro l’angolo, per non dire banalmente Suicide. Sailing to Byzantium viaggia invece dalle parti dei Tv On The Radio. What Would They Know e Freak Out citano i Sonic Youth periodo Bad Moon Rising e/o EVOL. Cycle Time gioca la carta del riff hard rock di 3 note, che ci sta tutto tra l’altro. Pure Unevil potremmo non sbagliarci dicendo Jesus & Mary Chain. Clear Island altro riff netto, poche note ripetute, poteva stare sul loro primo album, i Liars che citano se stessi e lo fanno bene. The Dumb in The Rain rispolvera malinconiche atmosfere velvetiane in bassa fedeltà, caricandole di un qualcosa di inquietante, non è il brano migliore dell’album ma sa farsi apprezzare. Infine Protection, tappeti di tastiere e ritmo sintetico circense, è il balletto che conduce al finale, un gioco per arrivare al fondo in modo innocuo e vagamente malinconico. Niente da dire. Confronti con i primi 3 album? Evoluzione, involuzione o spostamento laterale? Un po’ tutte e tre le cose, fermo restando che forse le cose migliori erano probabilmente già state dette con They Threw Us All in a Trench and Stuck a Monument on Top, ciò non toglie che Liars sia di poco sotto quel gradino, compensando con una inevitabile sterzata verso il pop quanto perso in tendenza a sperimentare.

Tagged under: , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

We Need You - S/T (Eh?, 2008)

Da free a free di recente ho ascoltato Talibam!/Jelousy Party che quando vanno liberamente lo fanno portandosi dietro un bel…

04 Dec 2008 Reviews

Read more

AA. VV. – Safe In Their Alabaster Chambers (Under My…

La serie Murmured Poetry è un interessante progetto della Under My Bed che affida a tre gruppi una poesia, chiedendo…

04 Feb 2014 Reviews

Read more

Bessemerr - The Cultivation Of Rice (Far From Showbiz, 2008)

Nel sottobosco di piccole label, net release, tape label, CD-r, e nell'ipertrofia del mercato musicale (che comunque pare venda poco…

18 Dec 2008 Reviews

Read more

Mon Electric Bijou - Terror At The Gates (Delta Poison…

Un'insolita flemma che si è impossessata di me negli ultimi mesi ha fatto sì che parli di Mon Electric Bijou…

20 Aug 2012 Reviews

Read more

Davide Merlino Percussion Duo – The White Elephant (Floating Forest,…

È musica di resistenza quella proposta dalla Floating Forest di Verbania - più un collettivo di musicisti che una semplice…

26 Feb 2016 Reviews

Read more

Yuk! Interventi a cadenza casuale e necessaria numero 2 -…

Bene. Dopo la sbrodolata sul footwork, posso a passare a qualcosa di completamente differente. Dj Final Trip (un nome -…

29 Sep 2012 Articles

Read more

X Congresso Post Industriale – 31/10/2015 Kindergarten (Bologna)

Non si poteva mancare quest’anno Al Congresso Post Industriale che la Old Europa Cafè organizza per al decima volta e…

11 Nov 2015 Live

Read more

Whiting Tennis - Three Leaf Clover (Tarnished, 2007)

Non so se c'è qualcuno tra di voi che sia come me. Nel caso mi capirete e capirete questa recensione.…

10 Nov 2007 Reviews

Read more

Bobby Soul E Les Gastones - 73% Phunk (Inmusica/Altoparlante, 2008)

Educato, ma fieramente maschilista, Bobby Soul ritorna, riformulando, ammorbidendo, impastando il precedente Draghi Rossi Buchi Neri; questa volta doppiando…

15 Jul 2008 Reviews

Read more

I Rudi - Tre Pezzi Di Routine (Autoprodotto, 2013)

Bieco campanilismo. Questo rischio, parlando dell'ep de I Rudi, trio milanese sfacciatamente dedito - come la sottoscritta - a sonorità retrò (con…

05 Feb 2014 Reviews

Read more

Dona Ferentes & Rag Mother - S/T (Nighthawks Tapes, 2008)

Primo split per la Nighthawks Tapes in cui apre le danze (si fa per dire) Dona Ferentes & Rag Mother che…

14 Jan 2009 Reviews

Read more

Harshcore & Der Einzige – Live Bujùn Dokument (Old Bicycle,…

Harshcore, il progetto di Luca Sigurtà e Tommaso Clerico, è per vocazione propenso all'interagire e al mischiarsi con altre realtà:…

28 Jun 2013 Reviews

Read more

Vonneumann: 20 anni di ricerca nell'estetica dell'errore

Avere vent'anni... Una delle realtà più interessanti dell'underground nostrano raggiunge il fatidico traguardo che ci permette di guardare in retrospettiva la…

17 Apr 2020 Interviews

Read more

All Leather - When I Grow Up, I Wanna Fuck…

L'ironia ed il cattivo gusto ricordano qualcuno?...che poi sarà così ironico essendo Justin Locust gay? E il fatto che lo…

30 May 2010 Reviews

Read more

K11 + Raskol'Nikov + Rotorvator - 29/10/11 Superfluo (Padova)

Un nuovo luogo di ritrovo, nella Padova da quest'anno orfana dell'ottimo Unwound. In realtà Superfluo non è propriamente un locale,…

18 Nov 2011 Live

Read more

Sodapop Fizz – Anno 3 Puntata 10 (11/12/14)

Decima puntata della terza stagione di The Sodapop Fizz: Emiliano e Stefano approfittano del penultimo appuntamento dell'anno per proporre tre…

15 Dec 2014 Podcasts

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top