Laghima (Gian Luigi Diana, Frederika Krier) – S/T (Setola Di Maiale, 2011)

Laghima, in antico sanscrito, significa “levitazione”, il diventare più leggeri di una piuma, andare oltre il proprio corpo. A tale levità è ispirato il duetto fra l’italiano di stanza a New York Gian Luigi Diana, che incontriamo spesso e nei ruoli più disparati e la violinista rumena di nascita ma tedesca d’adozione Frederika Krier (Molecular Vibrations): il risultato è un album affatto originale.
Le dodici libere improvvisazioni sono tutte costruite sullo sfiorarsi fra il violino, che per lo più guida le danze, e l’elettronica, all’insegna di una leggerezza di tocco che tuttavia non esclude una certa fisicità, con suoni gravi e qualche fugace incursione nel rumore, a palesare la presenza di quel corpo fisico che della levitazione è l’ostacolo, ma anche l’oggetto principale. Servendosi di diversi linguaggi, musica classica, jazz, minimalismo, i due ci accompagnano da un capo all’altro dell’Oriente alla ricerca di una comunione che conosce i suoi alti e bassi e solo sul finale si concretizza pienamente. In effetti, più che musica da meditazione o colonna sonora per esercizi di levitazione, Laghima è la narrazione di tentativi e cadute, un album di tensione fra corpo e spirito, tutto giocato su suoni diafani di diversa natura: alcuni hanno la morbidezza e la trasparenza di petali, altri la fredda spigolosità dei cristalli. Ed essendo paragonabile a un viaggio all’interno di uno spirito in tumulto, nessuno dei due musicisti interpreta un ruolo fisso: a volte è il violino ad incarnare la leggerezza, con l’elettronica che tenta di ancorarlo a terra, altre volte le parti sono invertite. L’ascoltatore è così chiamato più alla partecipazione attiva che non al trasporto, ma si tratta pur sempre di un’esperienza emotivamente coinvolgente, oltre che appagante per quel che riguarda l’ascolto. Decisamente consigliato.


www.gldianamusic.com

Tagged under: , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Peter Brötzmann & Jason Adasiewicz - Going All Fancy (Eremite,…

Ormai si sa, che più le release sono introvabili, più fanno gola; come in questo caso in cui mi trovo…

03 Jan 2013 Reviews

Read more

Raising Fear - Mythos (Dragonheart/SPV, 2005)

La nuova promessa del power metal! segnalano le prime note biografiche di questa scoppiettante formazione nostrana. Sound tedesco postbellico (Helloween,…

15 Aug 2006 Reviews

Read more

Whores / Rabbits - Split 7" (Brutal Panda, 2014)

Ho sempre pensato che tra i gruppi meno facilmente "coverizzabili" ci fossero The Cure: non so perché ma ho sempre…

15 May 2014 Reviews

Read more

Antonello Cresti - Lucifer Over London (Aereostella, 2010)

Sarebbe ahimè troppo sostenere che questo libro, dall'eloquente sottotitolo di "Industrial, folk apocalittico e controculture radicali in Inghilterra", vada a…

15 Oct 2010 Reviews

Read more

Ak'chamel - Transmissions From Boshqa (Artetetra, 2016)

Nel mare di etno-freak che sta sommergendo il pianeta da qualche anno a questa parte il misterioso texano Ak’chamel cerca…

16 Jan 2017 Reviews

Read more

Picore - Assyrian Vertigo (Jarring Effects, 2012)

Concettuale e ostico, il sestetto francese Picore si immerge con l'album Assyrian Vertigo in una sorta di delirio in…

03 May 2012 Reviews

Read more

Lost (Songs) in Leominster, tra Tupperware e hardcore

Scostare la tenda della finestra è quasi un rituale quando piove, ripetuto in maniera ossessiva, con il vetro scalfito, ogni…

02 Sep 2018 Writings

Read more

Two Dead Bodies - Reflect (Afe/Bar La Muerte, 2006)

I due cadaveri nelle sacche nere sono quelli di Luca e Andrea al secolo chitarra e voce degli I/O e…

11 Sep 2006 Reviews

Read more

Nembrot - S/T (Officine Frog ,2008)

Io e l'ordine non siamo mai stati i migliori amici e purtroppo, pur cercando disperatamente di metterci una toppa, crescendo…

16 Jul 2009 Reviews

Read more

Pietro Riparbelli - Uncodified Signals (Oak, 2014)

Continua la ricerca della Oak Editions intorno ai suoni di confine che vanno a braccetto con l'ambient nelle sue diverse…

29 May 2014 Reviews

Read more

Mamuthones – More Alien Than Aliens (Boring Machines/Corpoc, 2013)

Ne è passato di tempo dall'ultima uscita discografica dei Mamuthones e le esibizioni a cui abbiamo assistito nel corso di…

03 Jan 2014 Reviews

Read more

Modotti - Come Ti Senti (Upupa/Fooltribe, 2016)

I Modotti sono un trio bolognese. Si chiamano così in onore di quella gran donna che è stata Tina Modotti.…

24 Feb 2016 Reviews

Read more

Ovo – Abisso (Supernatural Cat, 2013)

Nonostante le numeroso uscite discografiche, anche su etichette di nome come Load e l'attuale Supernatural Cat e i palchi calcati…

28 Oct 2013 Reviews

Read more

Bug Jargal - S/T (Aut, 2014)

­ Recuperare dischi dal passato e ristamparli dopo quasi vent'anni è sempre un'operazione un po' pericolosa, perché si rischia di…

24 Jul 2014 Reviews

Read more

AA.VV. - Brucia Imperia Brucia (Good Vibes, 2007)

Certamente per una buona causa. Chi vive all'estrema periferia dell'impero, emblematicamente gli abitanti di Imperia, non vuole esser dimenticato…

15 Jun 2008 Reviews

Read more

Nicola Ratti/Mark Templeton/Olson - Resophonic (Silentes/13, 2014)

L'etichetta Silentes ha racchiuso più progetti sotto la collana 13, uno di questi si chiama Issues ed il terzo episodio…

28 May 2014 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top