Koji Asano – August Is Fall (Solstice, 2013)

Autoprodursi i dischi nel 2013 è ormai quasi consuetudine per molti, ma nel 1995, quando Koji Asano pubblica il suo primo lavoro per la sua Solstice erano altri tempi. Una etichetta quasi tutta per se, visto che scorrendo il catalogo conto solo sei uscite non a suo nome, su un totale di circa quarantanove (nel mentre che verrà pubblicata questa recensione probabilmente sarà già uscito un nuovo disco!!). Un girovago del mondo, da Londra a Tokyo, poi a Barcellona e poi ancora a Tokyo, giunto alla sua quarantatreesima pubblicazione: il nostro amico giapponese non scherza in quanto a prolificità e, anche se non conosco tutto il catalogo, devo dire che non si risparmia neanche in lunghezza, visto che ci si aggira sempre sull’ora circa di musica. Ed è forse qui il punto di forza di questo lavoro, perché l’ipnosi creata già solo nella prima traccia da ventisei minuti può bastare per appannare il cervello. Penso che solo dei giapponesi possano spingersi verso questi lidi rumoristici di loop continui, ma che vengono spezzati, rallentati e macinati come in un trita caffè. O ancor meglio August Is Fall mi ha ricordato il suono di quelle cassette il cui nastro ogni tanto si inceppava, si ingarbugliava e poi reinserendo la cassetta nel mangianastri – dopo averla riavvolta con la penna bic per qualche giro – riprendeva la sua corsa con un po’ di fatica, distorcendo quel suono già di per se alterato dagli ascolti o dagli anni. E’ strano quanto un suono così invadente, ripetitivo e monotono possa a mio avviso risultare quasi interessante; perché in fondo c’è qualcosa di originale (e vi assicuro che di rumoracci ne ho ascoltati abbastanza per poterlo dire) nella sua forma e nel suo sviluppare. Un mondo di lavori che andrebbero forse contestualizzati e, forse mettendo assieme il meglio di metà dei lavori di Asano, potrebbe saltar fuori un piccolo capolavoro… ma il 2012 e il web è anche questo: prolificità, collaborazioni e riempire di suoni il mondo, purtroppo per la maggior parte delle volte inutilmente.

www.kojiasano.com

Tagged under:

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

March Of RaDOOM - Volume 000/666

Era inevitabile, ora è successo. L’orribile Radu Kakarath rompe il silenzio e con voce sibillina, presenta una serie di brani…

22 Nov 2009 Podcasts

Read more

All Leather - When I Grow Up, I Wanna Fuck…

L'ironia ed il cattivo gusto ricordano qualcuno?...che poi sarà così ironico essendo Justin Locust gay? E il fatto che lo…

30 May 2010 Reviews

Read more

La Furnasetta - La Prima Stella (AsbestosDigit, 2018)

La strada creativa aperta dai Boredoms di Soul Discharge ha provocato dei veri e propri cortocircuiti nel modo di intendere…

13 Nov 2018 Reviews

Read more

Tanake - 3ree (Fratto9 Under The Sky/Ebria/Nipa, 2007)

Mi sono avvicinato al disco dei Tanake in modo molto curioso ma allo stesso tempo circospetto, la ragione stava nel…

28 Dec 2007 Reviews

Read more

Bessemerr - The Cultivation Of Rice (Far From Showbiz, 2008)

Nel sottobosco di piccole label, net release, tape label, CD-r, e nell'ipertrofia del mercato musicale (che comunque pare venda poco…

18 Dec 2008 Reviews

Read more

Daughter – 10/07/13 Teatro Arena Conchiglia (Sestri Levante – GE)

Bella sorpresa il cartellone del Mojotic quest'estate, con una programmazione che punta a nomi di richiamo, come una cittadina turistica…

19 Jul 2013 Live

Read more

Clara Clara - AA (SK, 2008)

A parte una evidente e malcelata passione per la lettera A, allitterata e ripetuta all'eccesso tra nome del gruppo e…

14 Sep 2008 Reviews

Read more

Satan Is My Brother - S/T (Autoprodotto, 2006)

"777 the neighbour of the beast" recitava una vecchia maglietta degli House Of Pain, tempi in cui l’hip hop era…

28 Nov 2006 Reviews

Read more

Adriano Zanni - Soundtrack For Falling Trees (Bronson, 2017)

Adriano Zanni è l'uomo delle sorprese. Non ci aspettavamo il suo ritorno sulle scene col 7" Falling Apart e ora…

07 Aug 2017 Reviews

Read more

Ffatso - Mano Nera (Setola Di Maiale, 2009)

Un nuovo disco targato Setola Di Maiale in ambito più marcatamente jazzistico: l’amore di Stefano Giust per il genere ed…

16 Jul 2009 Reviews

Read more

AfarOne - Lucen (Karlrecords, 2012)

Un disco da dopo calura estiva? Forse sì, AfarOne è un ragazzo italiano trasferitosi in Spagna, l'etichetta è quella Karlrecords…

27 Sep 2012 Reviews

Read more

Zeno Gabaglio/Andrea Manzoni - Gadamer (Altrisuoni/Radiosvizzera, 2008)

Per fortuna invecchiando oltre a rincoglionirmi sono diventato due righe (non tanto, ma giusto due righe) meno affrettato, quel tanto…

26 Jan 2009 Reviews

Read more

Chad VanGaalen – Soft Airplane, B-Sides (SubPop, 2009)

Non lo sentivo nominare dal carino, ma presto archiviato Skelliconnection nel lontano 2006: Chad VanGaalen, musicista canadese di Calgary, Alberta.…

02 Jun 2010 Reviews

Read more

Sodapop Fizz – Anno 3 Puntata 5 (06/11/14)

Quinta puntata della terza stagione di The Sodapop Fizz: Emiliano e Stefano in diretta con l'ospite speciale Vasco Viviani di…

10 Nov 2014 Podcasts

Read more

Mingle – Static (Kvitnu, 2015)

Viaggia solo stavolta Andrea Gastaldello, in arte Mingle, dopo le ottime uscite in compagnia di Andrea Faccioli e Deison (ben…

09 Oct 2015 Reviews

Read more

MSMiroslaw - Organes De La Voix, Chants Funėbres Pour AHYHW…

Il legame di Mirko Santoru/MSMiroslaw  con la Sardegna, la sua terra, va ben oltre la semplice esistenza fisica del musicista:…

22 Jul 2018 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top