Grizzly Imploded – Anabasi (Sincope, 2013)

Fra le etichette in circolazione la Sincope è certamente da annoverare come una delle più coerentemente devote al rumore, non solo in ambito italiano; tuttavia ci piace notare come questa devozione non si traduca in un cieco immobilismo, ma porti alla ricerca di nuovi talenti al di fuori dell’ambito strettamente industrial/noise. Se i Vetro erano stati una piacevole incursione nei territori del rock rumoroso, i partenopei Grizzly Imploded battono, nello stesso ambito, i territori dell’improvvisazione, sfoggiando un suono ruvido e senza compromessi.
Parente di Oddly Imploded e Strongly Imploded, progetti ad assetto variabile con alcuni musicisti in comune, questa versione mette insieme le chitarre di Sergio Albano e Maurizio Argenziano (A Spirale, Aspec(t)) con la batteria di Francesco Gregoretti (One Starving Day), ma più che al rock l’attitudine è prossima a quella di certa elettronica di confine che in quel di Napoli è portata avanti da gruppi come  Aspec(t) e Sec_. Quello generato dai Grizzly Imploded è un flusso sonoro continuo strutturato in blocchi spigolosi, che si slabbrano e ricompongono di continuo, senza dare punti di riferimento. Potrebbero ricordare gli Starfuckers di Infrantumi, ma privati della voce e degli spazi di silenzio: qui va in scena la tensione senza pause che nasce dal corpo a corpo fra una chitarra usata in maniera poco ortodossa, a tratti irriconoscibile e una suonata più canonicamente (si fa per dire…), mentre la batteria detta i tempi e fa da arbitro. L’equilibrio non si raggiunge mai, così come nessuna delle due arriva a prevalere sull’altra, ma non è questo l’obiettivo: “Il processo è il prodotto. Il prodotto è il processo” direbbe Genesis P. Orridge; in questo disco il senso risiede nell’esperire l’immersione in un’atmosfera claustrofobica (la sola The Attempt To Find A Refuge For Body And Spirit Drives To Self-Destructive Madness riserva qualche apertura) fra frequenze disturbate e spettri di melodie, senza chiedere null’altro che vivere il momento. Anabasi (dal greco: spedizione verso l’interno) non è un titolo scelto a caso.

Tagged under: , , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Animal Farm Project - S/T (Autoprodotto, 2006)

Indubbiamente originale questo gruppo bolognese che prendendo come muse ispiratrici i Radiohead e i Rage Against The Machine, sa regalarci…

03 Dec 2006 Reviews

Read more

The Maniacs - S/T (Against ‘Em All, 2009)

Rabbioso esordio di power-punk meneghino da parte dei Maniacs. La furia e la sicurezza con cui masticano la materia…

04 Dec 2009 Reviews

Read more

AA.VV. - Funk In Italia (Funk In Italy, 2009)

Questa recensione è stata un parto lungo ma per nulla sofferto, il fatto è che recensirsi una doppia compilation funk…

10 Feb 2009 Reviews

Read more

Es - Tutti Contro Tutti Portiere Volante (Fosbury, 2011)

Italico rock che tanto potrebbe esser caro agli amanti dei Numero 6 quanto dei Virginiana Miller. Evocativi fin dal titolo…

01 Mar 2012 Reviews

Read more

Australasia - Vertebra (Immortal Frost Productions, 2013)

Dopo una decina d'anni passati negli Ingraved, Gian Spalluto si dedica al suo progetto solista Australasia e dopo l'EP di…

07 Feb 2014 Reviews

Read more

D.B.P.I.T. / Xxena – Alien Symbiosis (Deserted Factory, 2008)

Per chi non si ricordasse D.B.P.I.T. sta per Der Bekannte Post-Industrielle Trompeter che al secolo è Flavio Rivabella, quest'ultimo oltre…

29 Nov 2008 Reviews

Read more

Karma To Burn – Arch Stanton (FABA/deepdive Rec.)

Credo che il motivo per cui la rediviva band della West Virginia non stanchi mai nonostante il susseguirsi di album…

11 Sep 2014 Reviews

Read more

Dejligt - Feed The Dog (Matteite, 2007)

Non credo alle combinazioni, però ho appena comperato Tower/Microphone (bello e interessante, tralaltro) di Teho Teardo e contemporaneamente ho scoperto…

11 Feb 2007 Reviews

Read more

AA.VV. - Play To BN Chora. Judgement (L.A.F. Org./Jeringas 5cc,…

Disco con racconto accluso, questo Play To BN Chora. Judgement è stato parte della colonna sonora per una mostra-installazione, e…

22 Feb 2009 Reviews

Read more

Pulseprogramming - Charade Is Gold (Audraglint, 2011)

Ci eravamo lasciati otto anni fa con i Pulseprogramming: e chi si sarebbe immaginato fossero mai tornati. Sodapop nel suo…

29 Sep 2011 Reviews

Read more

Napalmed - III (Autoprodotto, 2008)

Dio santo, se solo esistesse una giustizia a questo mondo gente come la Parodi starebbe sciogliendosi sotto ad una colata…

31 Jan 2009 Reviews

Read more

Metafora 28 - Riflessioni Di Una Mente Distorta (Autoprodotto, 2007)

Ancora robusta musica contemporanea e grazie a Dio suonata come una volta. Connubio abbastanza felice tra NO-FX e chitarroni…

21 Jan 2008 Reviews

Read more

That Fucking Tank + G.I. Joe 10/04/09 Arci Kroen (Villafranca…

Va in scena al Kroen la notte dei dui (si può dire "dui"? Vabbè, licenza poetica). I veneti G.I.…

21 Apr 2009 Live

Read more

Toilet Door n.3 - Difensori Della Fede

Finalmente i nostri prodi affrontano Cthulhu a singolar tenzone e non si fanno sconti quando si guarda in faccia il…

18 Jul 2010 Podcasts

Read more

Drink To Me/Edible Woman - Split 7” (Smartz, 2009)

Smartz, etichetta canavesana da anni coinvolta in produzioni hardcore e d.i.y. (C.O.V., Distruzione, Arturo, Belli Cosi, Kafka, tra gli altri),…

19 Jun 2009 Reviews

Read more

Prehistoric Pigs - Wormhole Generator (Moonlight, 2012)

Ferroso e macilento sludge nostrano che a passo incartato e moribondo procede per tutta la durata di questo esordio. Ogni…

25 Feb 2013 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top