Gianluca Becuzzi – [In]visible Fields (Silentes, 2011)

Il gioco di parole che caratterizza il titolo di questo doppio CD avrebbe dovuto farci intuire che le cose non fossero propriamente come apparivano. [In]visible Fields è una compilazione per completisti dell’opera di Gianluca Becuzzi che raccoglie lavori pensati e realizzati per sonorizzare pièce teatrali, istallazioni e cortometraggi; sulla carta, all’inevitabile disomogeneità di siffatte operazioni si aggiungeva il fatto che il suono arrivasse mutilo della controparte visiva per cui era stato realizzato: insomma, ammetto che in partenza le aspettative fossero piuttosto basse. L’ascolto riserva invece più di una sorpresa, rivelandosi, nella maggior parte dei casi, assolutamente appagante.
Se le musiche pensate per il teatro e il cinema, pur piacevoli, patiscono effettivamente la decontestualizazione, pezzi come The Cage (dove una voliera viene “suonata” all’interno di una cisterna etrusca) o Water Memories (sonorizzazione di un antico pozzo), attraverso field recordings, loop e sapienti inserti elettronici, permettono all’ascoltatore di ricostruire la dimensione degli spazi e cogliere pienamente lo spirito delle performance, magari aiutandosi con l’ascolto in cuffia e al buio, così da lasciare che la mente associ liberamente immagini ai suoni. Fra tutti i brani spicca, ancor più della lunga e quasi eponima [In]visibility che occupa da sola il secondo CD, Radio Trans It, realizzato per un’installazione di Pietro Riparbelli/K11 dal titolo Camera Sonora For 4 Radiodramas e ambientata nel salone di una residenza rinascimentale: fra onde radio, voci, registrazioni ambientali, si ha l’impressione di intercettare i segni di vita passate nella stanza nel corso dei secoli; un brano realmente inquietante ai confini fra ricerca e parapsicologia in cui l’idea di luoghi divenuti invisibili una volta passato il “qui e ora” della performance, ma rievocabili e quindi tornati visibili grazie ai suoni conservati nel supporto fisico, raggiunge la sua pienezza, sigillando un album davvero riuscito. Contro ogni aspettativa.

Tagged under: , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

GRAMS - Live at San Pietro in Vincoli MMXIX (…

Il 26 maggio 2019 al Jazz is Dead di Torino 5 loschi figuri calcano un palco. Anzi no, non siamo su…

04 May 2022 Reviews

Read more

Adriano Zanni - Soundtrack For Falling Trees (Bronson, 2017)

Adriano Zanni è l'uomo delle sorprese. Non ci aspettavamo il suo ritorno sulle scene col 7" Falling Apart e ora…

07 Aug 2017 Reviews

Read more

The Great Saunites & Attilio Novellino - Radicalisme Mècanique (Manza…

One side strikes back. Torna il formato vinilico più gettonato degli ultimi tempi, una volta tanto giustificato non da mere…

26 Feb 2014 Reviews

Read more

Vanessa Van Basten - Psygnosis EP (Consouling Sounds, 2008)

Questo forse è uno dei pochi gruppi genovesi che oltre ai Port Royal e ai Banshee negli ultimi tempi ha…

07 Jan 2009 Reviews

Read more

Savage Republic – 27/01/10 Kroen (Villafranca – VR)

Non era vero niente, avevamo scherzato: il Kroen c'è ancora, gode di ottima salute e continua a proporre ottima musica.…

01 Feb 2010 Live

Read more

Ultravixen – Avorio Erotic Movie (Wallace, 2008)

No, amici niente tettone all'orizzonte, anzi, banane au go-go, ma non quelle che lucidate guardandovi film di Meyer, bensì quelle…

04 Dec 2008 Reviews

Read more

Sleepmakeswaves - In Today Already Walks Tomorrow (Monotreme, 2014)

Tornano gli australiani già amati con ...And So We Destroyed Everything a stupire e ammaliare con le cinque meravigliose tracce che…

21 May 2014 Reviews

Read more

Franklin Delano - Come Home (Ghost, 2006)

Non c'è bisogno di presentazioni, in campo di cantautorato indie rock le quotazioni dei Franklin Delano, già altissime, si riconfermano…

03 Apr 2007 Reviews

Read more

Klasse Kriminale – Vico dei Ragazzi (Randale Records, 2020)

Tenere botta per 35 anni, suonando musica senza futuro come il punk è già di per sé qualcosa di incredibile.…

18 May 2020 Reviews

Read more

Colony Open Air Day 2 - Pala Brescia 22-23/07/2017 (Brescia)

Ci vuole un po’ di tempo per recuperare le energie in vista di un secondo giorno che si preannuncia impegnativo…

31 Aug 2017 Live

Read more

Dalila Kayros – Transmutations part [I] - The Yin Side…

Mancava da tempo il nome di Dalila Kayros sulla copertina di un disco, dal 2013 per la precisione, anno di…

21 Mar 2018 Reviews

Read more

Harembee – Different Strokes EP (Autoprodotto, 2010)

Il progetto, attivo da diversi anni, è giunto al suo secondo EP. Una ben stringata presentazione danno di loro i…

24 Apr 2011 Reviews

Read more

Il Disagio – Il Prezzo Dell’Anima (Hanged Man, 2010)

Cosa si può ancora chiedere a un genere come l'hardcore, quello nudo e crudo, con al massimo qualche traccia di…

10 Oct 2010 Reviews

Read more

Paolo Bragaglia & Ganzfeld Frequency Test - The Man…

Facce note mai perse di vista che ritornano più in forma che mai, della serie: quando la maturità artistica, ma…

02 Dec 2021 Reviews

Read more

Maggot/Heifetz – Plays The Music Of Slobodan Kajkut (God, 2013)

Uno split LP in cui due formazioni chitarra-batteria interpretano composizioni di Slobodan Kajkut, dal tono evidentemente minimalista: il suono, nei…

20 May 2013 Reviews

Read more

Cobson - Like A Bike Without Brakes EP (Autoprodotto, 2007)

Gradevole e vezzoso rockettino profumatamente distorto per questo giovane trio di Montpellier. Una voce femminile inserita in un sound…

25 Jan 2008 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top