Gian Luigi Diana/Stefano Giust/Lorenzo Commisso – Cos’Altro (Setola Di Maiale, 2012)

È certamente un paradosso accostare il termine “classico” a un’etichetta di ricerca come Setola Di Maiale, eppure se dovessimo spiegarne stile e caratteristiche, non potremmo far nulla di meglio che invitare all’ascolto di un album come Cos’Altro; qui, il label mate Stefano Giust alle percussioni, Gian Luigi Diana a chitarra, laptop, giradischi e voce e Lorenzo Commisso a elettronica, percussioni e sample mettono insieme una summa del suono dell’etichetta pordenonese.
Tutto quello che, frazionato in oltre duecento uscite, è Setola Di Maiale, lo ritroviamo in queste sette tracce: la forma libera e l’improvvisazione come indispensabile premessa, l’idea della pari dignità di ogni suono, sia esso elettrico, elettronico o estratto da un oggetto, l’utilizzo non canonico dei generi musicali, masticati e restituitici in forme e situazioni insolite, il jazz inteso come spirito prima che come stile. A voler essere pignoli, questo potrebbe essere un limite, facendo affiorare all’orecchio dell’ascoltatore più smaliziato un certo senso di prevedibilità, ma, ad ogni buon conto, è giusto dire che non si ha mai l’impressione di essere davanti a un Bignami dell’impro, si contano invece vari momenti decisamente ispirati: la progressione narrativa di Fluorescenze #1, l’atmosfera rarefatta attraversata da rumori di Stratico, soprattutto le pulsazioni dub intersecate da voci e battiti aritmici di Rudimento, che con la sua (relativa) regolarità, spicca nel mare di suoni free. Tanta carne al fuoco, quindi, ma ogni elemento trova alla fine la sua collocazione secondo un spirito improntato più alla pratica che alla teoria. E questo sporcarsi le mani è, forse ancor più di quelle sopraelencate, il vero elemento caratterizzante dell’etichetta.


http://www.youtube.com/watch?v=twRkez197G4

Tagged under: , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Arrington De Dyoniso + Sabot – 20/03/10 C.S. Bruno (Trento)

Bella scoperta il Bruno, centro sociale anormalmente pulito e dagli orari di inizio e fine concerti insolitamente umani, sito in…

20 Mar 2010 Live

Read more

Donato Epiro: free(ak)-folk, neo-psichedelia, ma non solo...

Cari ragazzuoli (pronunciato possibilmente con un marcato accento emiliano), appena dopo aver ascoltato Orange Canyon di Skullflower (a cui va…

09 Apr 2010 Interviews

Read more

Corpoparassita/thisGrey Hates The Sun – Final Muzik CD Singles Club…

Ve li ricordate i singles club? Negli anni ’90 molte etichette importanti - dalla Rough Trade alla Kill Rock Stars…

06 Mar 2014 Reviews

Read more

Protestant - Judgments (Shove, 2010)

I Protestant mi sono piaciuti a partire dal nome, ma sebbene l'abbiano preso in prestito da uno dei migliori album…

08 Apr 2011 Reviews

Read more

Muviments 2012 – 28-29/12/12 Castello Medievale (Itri – LT)

Il Muviments fa otto, una cifra importante, che la dice lunga sulla continuità dell'impegno e sulla dedizione che ragazzi dell'associazione…

12 Jan 2013 Live

Read more

Animal Farm Project - S/T (Autoprodotto, 2006)

Indubbiamente originale questo gruppo bolognese che prendendo come muse ispiratrici i Radiohead e i Rage Against The Machine, sa regalarci…

03 Dec 2006 Reviews

Read more

The Pepi Band – Panic (Lophophora Williams, 2011)

Formata per 2/4 dagli ex Twig Infection Enzo Pepi e Marco Caruso, e completata da Giuseppe Forte e Alessandro Formica,…

04 Oct 2011 Reviews

Read more

Panser - S/T (Autoprodotto, 2010)

Che immenso piacere sentire che la Norvegia non è solo croci rovesciate e salame d’alce affumicato. I Panser (Oslo)…

09 Jun 2011 Reviews

Read more

Satan Is My Brother - S/T (Boring Machines, 2007)

Gruppo che annovera qualche membro degli Yellow Capra, ma differente dal progetto madre la musica si trova in tutt'altro emisfero.…

09 Jan 2008 Reviews

Read more

Andrew Tuttle - S/T (Someone Good/Room40, 2018)

Andrew Tuttle arriva al terzo disco mescolando chitarra acustica e banjo con synth e laptop: il suo essenziale armamentario gli…

05 Jun 2018 Reviews

Read more

Wojaz - Hengienmaa (Future Lunch, 2017)

Hengienmaa di Wojaz, one man band finlandese qui alla terza prova, ci è arrivato per tramite di Paolo Monti/The Star…

24 Jul 2017 Reviews

Read more

Khem - Magma 4 (Luce Sia, 2019)

Seppure in eterno ritardo temporale rispetto all' uscita, è doveroso segnalare questo lavoro altamente concettuale: la band, o forse per…

16 Jan 2020 Reviews

Read more

AA.VV. - Trax 0982 Xtra (Radical Matters, 2011)

Trax 0982 Xtra è il terzo episodio delle ristampe dei dischi Trax, che dopo Notterossa (su Small Voices) e Trax…

09 Jan 2012 Reviews

Read more

The Rambo – The Stabbing (Wallace/Il Verso del Cinghiale/Villa Inferno/Cloudhead,…

In due, una chitarra e una batteria e a peggiorare la situazione due maschere che ricordano i wrestler messicani calate…

09 Dec 2016 Reviews

Read more

MINIM – Construct (Kasuga Records, 2019)

Devo essere sincero, quando leggo che un disco è pubblicato in SD card metto mano alla pistola. Diciamo che, fuor…

09 Jul 2019 Reviews

Read more

Anne-James Chaton + Andy Moor – Heretics: Tout Ce Que…

Di Andy Moor, storico chitarrista degli Ex, mi è sempre piaciuto il suo saper essere tremendamente efficace nelle collaborazioni, la…

23 Jun 2018 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top