Geoff Farina – The Wishes Of The Dead (Damnably, 2012)

Ispirato dalla nuova vita rurale presso il fiume Kennebck nel freddo Maine, torna in punta di piedi Geoff Farina (ex Karate e Secret Stars, è appena il caso di scriverlo), con un album a suo nome (personalmente, non ne sentivo da Reverse Eclipse), presso la misconosciuta inglese Damnably. Sempre più ispirato alla tradizione della musica nordamericana, tanto da essere diventato professore di storia musicale presso la DePaul University, tra bluegrass e folk dagli anni venti in poi (questo per me sfata a posteriori la leggenda che vedeva i Karate come esponenti del nascente emocore negli anni novanta), Farina sforna un dischetto acustico corredato dalla solita classe, volutamente sottotono e forse prevedibile. Come un po’ le ultime uscite a nome Glorytellers,  il trio acustico sotto Southern Records.
Emerge ora più che mai lo stile chitarristico, orientato da qualche anno più verso territori della tradizione blues e fingerpicking che verso altri generi a cui ci aveva abituato con i grandi Karate. Se devo pensare ad un disco placido che non vuole stupire – quasi accademico nel suo esporre un virtuosismo in modo comunque così schietto e semplice – quest’album può essere preso come esempio. Sicuramente il disco trasuda amore per la tradizione, dalle storie di vita rurale (Hammer And Spade e Prick Up Your Ears), al piacere della scoperta di piccoli negozi o banchetti dove scovare vecchie incisioni, fino al coinvolgimento in imboscatissimi festival locali di musica conutry o bluegrass, come Geoff ama raccontare in Scotch Snaps. Non tutti amano questa coda così “conservatrice” di Farina, anche se riascoltando Usonian Dream Sequence del 1998, non si può non percepire che il lasso di tempo intercorso descrive comunque una storia perfettamente lineare. Dischi come questo sono fatti esclusivamente per la passione di suonare, in modo normale, in modo naturale senza preoccuparsi troppo se l’ascoltatore lamenta qualche sbadiglio di troppo.

Tagged under: , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Tony Dryer/Jacob Lindsay/Jacob Felix Heule - Idea Of West (Creative…

E' interessante come certe etichette si facciano portavoci di un suono particolare, ma allo stesso tempo di qualcosa che dallo…

17 Oct 2010 Reviews

Read more

DuChamp – Nar (Boring Machines, 2013)

Di questi tempi, diciamocelo chiaro e tondo, è difficile trovare un album di drone che non rompa le palle, un…

15 May 2013 Reviews

Read more

St.ride - Microstorie (Torto Editions, 2021)

Sorprendente ritorno per i genovesi St.ride, arrivati a quello che potremmo definire l'album definitivo. Un disco accessibile (si fa per…

03 Jun 2021 Reviews

Read more

Stefano De Ponti - Like Lamps On By Day (Old…

Under My Bed e Old Bicycle uniscono le forze per dare alle stampe, su cassetta e CD-R con diversa grafica…

11 Mar 2014 Reviews

Read more

Liars + John Wiese – 06/11/10 Interzona (Verona)

Alla terza volta che il gruppo americano transita da queste parti mi è parso il caso di dare un'occhiata per…

26 Sep 2010 Live

Read more

Sinistri/Ovo - Phonometak Series #3 (Phonometak/Wallace, 2007)

Nuovo capitolo Phonometak e nuova accopiata di nomi conosciuti e, per questa volta, duo tutto tricolore. Partono gli Ovo, ormai…

27 Dec 2007 Reviews

Read more

D.B.P.I.T. & Xxena – The Return Of Mr. Mallory (Misty…

Torna in grande stile l'insolito supereroe di cui avevano fatto la conoscenza  otto anni fa con l'album The Outstanding Story…

11 Jul 2012 Reviews

Read more

Necrophonix – Necrosick (Luce Sia, 2016)

Prima di scoprire chi fossero i titolari della sigla Necrophonix pensavo, vista la grafica in puro stile patologico - di…

08 May 2017 Reviews

Read more

NOFest! 2010 - 18-20/06/10 Spazio 211 (Torino)

Se c'era un festival italiano che quest'anno, anche solo sulla carta, meritava di essere visto, era sicuramente la seconda edizione…

27 May 2010 Live

Read more

Gerda - Black Queer (Wallace/Shove, 2018)

Come sempre imprevedibili i Gerda ci arrivano sotto la faccia con l'ennesimo lavoro slabbrato, zoppicante ma anche potente e disperato…

26 May 2018 Reviews

Read more

Satori Junk - S/T (Taxi Driver, 2015)

Stavo leggendo poc'anzi su una webzine concorrente (ebbene si, lo faccio) un'aspra critica al cantato definito "cantilenante" dei Satori Junk.…

09 Apr 2015 Reviews

Read more

Eagle Twin – The Feather Tipped The Serpent's Scale (Southern…

Col nuovo lavoro degli Eagle Twin, Gentry Densley e Tyler Smith vanno ad arricchire il proprio particolare bestiario, accostando ai…

02 Jan 2013 Reviews

Read more

Si Non Sedes Is - Father Of All Lies (Sangue/Fallo/Escape…

Un malinconico struggimento ammanta questa nuova prova dei romani Si Non Sedes Is (se non siedi vai) e conferma ancora…

25 Nov 2014 Reviews

Read more

Konstrukt & Keiji Haino - A Philosophy Warping, Little By…

L’ensemble free-impro turco Konstrukt, dopo aver condiviso dischi e performance con artisti importanti della scena improv internazionale, invita a collaborare…

01 Sep 2018 Reviews

Read more

Sebastiano Carghini – Tpeso (Kohlhaas, 2017)

Ci informa il comunicato stampa che la ricerca di Sebastiano Carghini – musicista italiano di stanza in Olanda – è…

20 Dec 2017 Reviews

Read more

Swims - Ep (Distile, 2007)

Altro ottimo esempio di come cambino i tempi e di come l’oceano sia sempre più piccolo, avvicinando i due continenti…

26 Mar 2007 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top