since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Flying Disk – Circling Further Down (Taxi Driver/Rude/Tadca, 2015)

Dinamico e giovane trio follemente innamorato di Jesus Lizard e primi Therapy?: e questa come presentazione del lavoro già potrebbe bastare. I Flying Disk sono freschi scoppiettanti aggressivi e dal suono pulito e tagliente: certo pagano un forte tributo agli anni novanta, ma chi di noi ne è esente? Mai troppo melodici, mai troppo tecnici, misurati e ponderati in ogni arrangiamento, tirano come saette trainati da un basso a trattore e da una sei corde adamantina e mai fuori posto. A occhio è difficile fare una valutazione, ma i ragazzi dovrebbero essere tutti sulla ventina: ciò significa che se ora sono a questo livello nei prossimi vent’anni hanno tutte le carte in regola per diventare i nuovi Zu. Ovviamente il mercato italiano e ce lo insegnano proprio gli Zu, non è certamente il più ricettivo a questo tipo di rock, ma perchè essere pessimisti dinnanzi a tali promesse? D’altra parte se non ci salvano i giovani…

Tagged under: , , ,

Leave a Reply

Back to top