since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Far – At Night We Live (Arctic Rodeo, 2010)

Ritornano i Far, per qualcuno degli illustri conosciuti ma resta che si tratta di un gruppo con parecchi dischi all'attivo su major (Epic), oltre che vedere in line up Jonah Matranga che è un ex-Onlinedrawing, ex-New End Original. Trattandosi della Arctic Rodeo e di un gruppo conosciuto per il suo rock melodico dal profilo roccioso la somma delle parti è uguale al risultato globale, com'è giusto che sia. Si tratta di un lavoro dal profilo molto mainstream fatto e finito per poter competere con il materiale medio di Mtv; in fin dei conti suono, voce e riff ci sono tutti e il tiro del gruppo è messo pienamente a frutto, ma in tal proposito credo che sia anche giusto ricordare che Shaun Lopez che ha mixato tutto il lavoro è uno dei membri del gruppo (già in studio con i Deftones).
Nell'ascoltare dischi del genere mi rendo conto della portata di molti gruppi indie negli anni novanta nel traghettare questo suono su major, infatti al di là della voce morbida e vagamente post-emo-core, il suono super laccato, muscolare ma pur sempre melodico è quello che in altri tempi avreste potuto ascoltare su Revelation o Deep Elm. Pur apprezzando molto le cose più dinamiche e grintose credo che alcune delle tracce che staccano di più come ad esempio l'atmosferica When I Could See o alcuni episodi più elaborati e post-Seattle come Dear Enemy mettano meglio in luce la capacità di scrittura di una band che non si improvvisa a suonare questa roba. Il taglio del gruppo, marcatamente made in Usa a tratti se la gioca anche con gruppi come Jet e Hives nel recupero di un certo rockandroll anglofono di altri tempi, l'unica sostanziale differenza è che mentre gli altri due paralleli a tratti si buttano in una fotocopia cartacarbone degli originali (vogliamo parlare di quanto Are You Gonna Be My Girl sia un plagio di Lust For Life di Iggy Pop), i Far, alle aperture che in fin dei conti le caratterizzano, non ci rinunciano. Non così distante da alcuni dei gruppi citati o da cose come Fall Out Boy o My Chemical Romance con un piglio leggermente meno commerciale. Anche se non si tratta proprio di roba per la quale impazzisco è un ottimo prodotto (e mai parola fu più esplicativa).

Tagged under: , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Back to top