Faccioli/Gastaldello – Dissangue (Autoprodotto/Tulip, 2013)

Non è raro, fra i musicisti del giro avant e non solo, ritrovarsi in studio, suonare e “vedere quello che viene fuori”. Più raro è che il risultato sia non la somma o, nei casi più fortunati, il prodotto delle parti, ma qualcosa di totalmente altro, che vada oltre lo stile e la formazione dei musicisti coinvolti e si presenti con una propria personalità e autonomia. È il caso di questa collaborazione fra Andrea Faccioli (in arte Cabeki, attivo anche negli Å) e Andrea Gastaldello (alias Mingle, anche in forza ai De Curtis), un disco che porta un titolo bellissimo, privo di significato letterale e fertile di suggestioni.
Per dare vita agli otto movimenti che compongono Dissangue, Faccioli e Gastaldello si sono chiusi nel Bunker Studio di Rubiera, senza alcuna idea predefinita e una miriade di strumenti: piano verticale, chitarra elettrica, ukelin, bell harp, loop station e qualche effetto. Ne sono usciti con oltre tre ore di musica da cui hanno estrapolato otto segmenti che sono stati consegnati a Eraldo Bernocchi per il mixaggio e la masterizzazione. Giusto per fornire delle coordinate, siamo in territori dove l’ambient incontra il minimalismo, raccogliendo a tratti qualche increspatura di rumore e musica concreta: alle melodie cristalline e quasi sonnolente del piano si accompagnano suoni elettrici ed elettronici a volte suadenti, altre sottilmente disturbanti. Tuttavia, anche nei momenti maggiormente dissonanti, non viene mai meno quel senso di serena meditazione che pervade tutto il disco, semmai il rumore aiuta a evitare un’eccessiva astrazione, contribuendo a mantenere il tutto, pur appartenente a un piano astrale assai elevato, profondamento umano. Quella di Dissangue è musica che si muove calma e libera lungo percorsi non segnati e che potrebbe venir danzata, con passi lenti e leggeri. In realtà a quale genere o filone appartenga non è poi così importante, l’impressione è anzi che questa sia solo una delle possibili forme che un simile incontro possa generare; importa invece il suo saper essere la chiara testimonianza di uno stato di grazia durante il quale ognuno dei due musicisti ha trasceso sé stesso dando vita a un’opera rara e preziosa, che merita tutta la vostra attenzione. Ulteriormente arricchito, sul piano visivo, dalle curatissime grafiche di Petulia Mattioli, Dissangue esce in CD limitato e 200 copie e in cassetta a cura della Tulip di Claudio Rocchetti: affrettatevi.

Tagged under: , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Hobocombo – 25/02/11 Il Dito e la Luna (Coccaglio -…

Il vento che scende dalla Valcamonica taglia la faccia stasera a due passi dal monastero di Rovato, ma a fine…

21 Feb 2011 Live

Read more

Reveille - Broken Machines (Clapping Music, 2014)

Broken Machines è il secondo album di questo duo francese, composto da François Virot, voce e chitarra, conosciuto…

05 Mar 2014 Reviews

Read more

Acid Baby Jesus - Selected Recordings (Slovenly, 2014)

Interessantissima seconda uscita per questa bizzarra formazione greca che all'occasione si è rifugiata in un'isoletta dell' Egeo al fin di…

27 Jan 2015 Reviews

Read more

Marnero – Naufragio Universale (Donna Bavosa/Sangue Dischi/InLimine, 2010)

Ritroviamo con un LP di cui sono unici titolari i Marnero, che avevamo conosciuto nell'impari split coi Si Non Sedes…

03 Oct 2010 Reviews

Read more

Ask The White - Sum And Subtraction (Ammiratore Omonimo /…

I componenti del duo Ask The White hanno già un notevole percorso artistico alle spalle. Isobel Blank, cantautrice e artista…

12 Oct 2018 Reviews

Read more

Angelo Bignamini – Decay (Luce Sia, 2017)

The Great Saunites, Lucifer Big Band, Billy Torello, Filtro… Ad elencare tutti in progetti in cui è coinvolto Angelo Bignamini…

18 Sep 2017 Reviews

Read more

Il Lungo Addio – Fuori Stagione (Wallace/Old Bicycle, 2016)

Nonostante gli illustri nomi che accompagnano il progetto, il lavoro del Lungo Addio risulta fiacchissimo e noioso fin dalle prime…

28 Oct 2016 Reviews

Read more

Leather Parisi - Clockwise Mayhem (Industrial Coast, 2021)

Ormai l'entità che si cela dietro il sinistro logo sadomado da prima serata Rai è diventata artisticamnete inagguantabile. Ha sublimato…

02 May 2021 Reviews

Read more

Lento - Earthen (Supernaturalcat, 2007)

Giusto pochi giorni fa, notavo su una rivista specializzata che finalmente qualcuno si è deciso a raccogliere in un unico…

19 Oct 2007 Reviews

Read more

Makhno - Leaking Words (Neon Paralleli/Wallace/Brigadsico e altre, 2018)

Non era necessario arrivare al terzo disco per capire che Makhno è una delle esperienze più autenticamente hardcore che potete…

31 May 2018 Reviews

Read more

Laghima (Gian Luigi Diana, Frederika Krier) – S/T (Setola Di…

Laghima, in antico sanscrito, significa "levitazione", il diventare più leggeri di una piuma, andare oltre il proprio corpo. A tale…

12 Dec 2012 Reviews

Read more

Girl Talk - Night Ripper (Illegal Art, 2006)

Quando ci sei dentro non puoi più scappare. A volte la musica è il nostro stupido e frenetico amore per…

02 Apr 2007 Reviews

Read more

Neunau – Il Ciclo Del Vuoto (Boring Machines, 2019)

In un mondo sempre più indistinto e superficiale un progetto come Neunau, che già avevamo conosciuto con l’EP di un…

12 Jul 2019 Reviews

Read more

Caso - La Linea Che Sta Al Centro (To Lose…

E ancora con la menata che a me i cantautori, soprattutto se cantano in italiano, non fanno impazzire. E ancora…

29 May 2013 Reviews

Read more

Andrea Bolzoni / Luca Pissavini - Duna Lacera (Bunch, 2013)

Bunch records è l'etichetta che Luca Pissavini ha creato per pubblicare la sua musica e Duna Lacera è il disco…

23 Oct 2014 Reviews

Read more

Nicola Guazzaloca/Tim Trevor Driscoe/Slizard Mezei – Underflow (Leo, 2011)

Dopo lo splendido debutto di One Hot Afternoon ritorna la coppia Nicola Guazzaloca - Tim Trevor Briscoe che per l'occasione…

17 Oct 2011 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top