Extra Life – Made Flesh (Africantape, 2010)

Sorprende trovare, in un catalogo così stilisticamente orientato come quello dell'Africantape, il disco di quello che alla fin fine è un cantautore, per quanto sui generis: Charlie Looker, già in forze agli Zs (dischi usciti per Tzadik e ThreeOneG) e compartecipe a vari progetti dell'avanguardia newyorkese. Proprio da questo giro provengono i musicisti che  insieme a lui formano gli Extra Life, che arrivano con Made Flesh al secondo disco.
A questo punto e con queste premesse, sorprende ulteriormente trovare in apertura ritmi sparatissimi, frenate improvvise, synth impazziti nella miglior tradizione prog; mi pare inutile star qui a ribadire come questo stile abbia più di un punto di contatto con certo math. Insomma, siamo di nuovo in piena zona Africantape, se non fosse per la voce che si eleva imperiosa e sgomita per guadagnare spazio, riuscendoci. In The Ladder il gioco si ripropone sotto forma di botta e risposta fra corde del basso e corde vocali, confermando come, ben oltre le righe, si possa raggiungere un fragile equilibrio in un contesto in cui solitamente la voce è poco gradita, se non palesemente rifiutata. Non è poco, ed è anzi godibilissimo ascoltare virtuosi musicisti finalmente asserviti a qualcosa che non sia il loro ego. Esorcizzato così il mosto strumentale, il disco migra verso altri lidi: i suoni si fanno prevalentemente acustici, le atmosfere agresti e quasi canterburyane, con solo qualche momento più drammatico e la voce che domina su tutto. Esagerando, in realtà, tanto che sei nei momenti felici ricorda l'Andrew Bird più ispirato, in altri scade in eccessi che farebbero impallidire il Peter Gabriel del periodo Genesis (sì, lo spettro del prog è ancora qui): melodie eteree, scat improvvisi, gorgheggi, cantilene medioevali, il nostro non si fa mancare nulla e spesso eccede, arrivando a ribaltare il rapporto fra voce e strumenti, senza cambiare la sostanza. Alla fin dei conti il bilancio è comunque più che positivo: c'è qualche lungaggine e qualche leziosismo, ma le idee tirate fuori sono parecchie e battono strade non scontate. Una ventata di novità anche per l'Africantape.

Tagged under: , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Agamotto - S/T (Cosmic Swamp, 2012)

Esordio per il duo italico Agamotto (dal nome di un personaggio Marvel) sulla nostrana Cosmic Swamp, etichetta dedita a stoner,…

13 Feb 2013 Reviews

Read more

St.Ride - Cercando Niente (Niente, 2010)

Che qui a Genova nascesse una etichetta così interessante non ce lo sognavamo nemmeno: invece Edoardo e Maurizio degli St.Ride…

23 Jun 2010 Reviews

Read more

Fabio Orsi/My Cat Is An Alien - For Alan Lomax…

Alan Lomax, ovunque ora si trovi, sarà felice di questo disco tributo dato che raggruppa una vera spremuta di buon…

02 Apr 2007 Reviews

Read more

Moe/Gerda - Karaoke (Shove/Wallace/Icore, 2017)

Come spiega la cartella stampa questo 10” tirato in 300 copie ha la funzione di cementare (e in un certo…

16 Oct 2017 Reviews

Read more

Luca Borgia - Avvolgistanti (CD Snowdonia 2022)

Non conosco Luca Borgia, se non per un veloce scambio in cui a settembre 2020 stava per sdraiarsi ad ascoltare…

25 Apr 2022 Reviews

Read more

March Of RaDOOM - Volume 001/666

Poiché il percorso delle vostre insulse vite vi ha portato nella tana del bieco Radu Kakarath, sarete ora costretti a…

17 Dec 2009 Podcasts

Read more

Brighter Death Now + Sala Delle Colonne + TSIDMZ –…

Attendevo da tempo la possibilità di vedermi dal vivo il progetto svedese Brighter Death Now, dopo non aver potuto partecipare…

16 Mar 2012 Live

Read more

Pazma - Piedi Di Pongo (Tubogas, 2013)

Torna Marco Bucci (Progetto M.B.) da Ostia con la seconda uscita per la sua Tubogas, questa volta assieme a Paola…

25 Mar 2014 Reviews

Read more

Metafora 28 - Riflessioni Di Una Mente Distorta (Autoprodotto, 2007)

Ancora robusta musica contemporanea e grazie a Dio suonata come una volta. Connubio abbastanza felice tra NO-FX e chitarroni…

21 Jan 2008 Reviews

Read more

Shinkei - Binaural Beats (Koyuki, 2007)

Anno nuovo, vita nuova e nuove etichette, diciamo pure che questa copre un campo stranamente poco calcato nel Bel Paese.…

03 Jan 2008 Reviews

Read more

Robert Turman – Three Parts (Cejero, 2014)

Farsi le ossa in compagnia di Boyd Rice e collaborare al primo 7” dei NON Mode Of Infection/Knife Ladder è…

25 Aug 2014 Reviews

Read more

Z’Ev & Simon Balestrazzi – Reverbalizations (Boring Machines, 2014)

Se faceste una rapida ricerca in rete rimarreste sorpresi nello scoprire quanti dischi siano stati registrati in caverne: non solo…

17 Jun 2015 Reviews

Read more

Tupolev - Tower Of Sparks (Valeot, 2010)

Nome russo come pure uno dei componenti, ma equipaggio in prevalenza austriaco, tanto che si tratta di un disco fatto…

19 Jan 2011 Reviews

Read more

Birthmark - Antibodies (Polyvinyl, 2012)

Nate Kinsella, il cugino dei due più noti fratelli, si è aggiunto negli ultimi anni ai Joan Of Arc, creatura…

12 Jun 2012 Reviews

Read more

Soft Black Star - La Mer, La Bataille, La Mort…

Ritorna un progetto molto home friendly e che mi era piaciuto qualche tempo fa con l'esordio Geneva In Neve, parliamo…

15 May 2012 Reviews

Read more

Dialvogue (Andrea Bolzoni/Daniele Frati) – Outfit (Bunch, 2014)

Il collaudato sodalizio fra Andrea Bolzoni e Daniele Frati a nome Dialvogue, passato da Setola Di Maiale a Bunch Records,…

30 Jan 2015 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top