D.B.P.I.T. & Xxena – The Return Of Mr. Mallory (Misty Circle/Ozky/Gatto Alieno, 2012)

Torna in grande stile l’insolito supereroe di cui avevano fatto la conoscenza  otto anni fa con l’album The Outstanding Story Of Mr. Mallory. Questa volta la sua storia (perché sempre di un concept si tratta) si sviluppa per suoni e immagini, sfruttando al massimo le potenzialità musicali e visive della coppia D.B.P.I.T. & Xxena. IL tutto esce in un’edizione limitata in cofanetto metallico con CD 3″, DVD contenente i video delle canzoni del dischetto e booklet.
Avevamo lasciato il protagonista in stato di volontario letargo, lo ritroviamo oggi pronto ad affrontare di nuovo il mondo, in tutta la sua durezza. Benché il senso più pieno dell’opera si colga nel DVD, la musica si rivela perfettamente autonoma, tanto che le immagini si limitano a enfatizzarne il messaggio, riportando spesso anche stralci di testo: insomma, cosa non sempre scontata in oerazioni di questo tipo, anche il CD da solo regala belle sensazioni. La storia di The Return Of Mr. Mallory è una discesa all’inferno, introdotta dalla marzialità industriale, in odore di In Slaughter Natives, di After The Long Sleep, che poi prosegue con modi meno pesanti ma molto più allucinati, fra elettronica, cantilene e suoni di tromba spettrali, come in un Bitches Brew post nucleare. Le immagini, lo dicevamo, sottolineano i contenuti, giocando ora sul contrasto (le figure naif che accompagnano la citata After The Long Sleep), ora assecondando il suono. Si incontrano così frammenti di film e cartoni più o meno noti, momenti di vita urbana, spezzoni di documentari tutti processati all’insegna di una psichedelia malata, dove i colori sgargianti, lungi dall’avere valenza positiva, erodono le figure fino a dissolverle. Si chiude degnamente con l’escapismo di Eacape To Outer Spaces, ricordi dei Tangerine Dream nei suoni, di Kubrick (quello di 2001: Odissea Nello Spazio, ma anche del finale de Il Dottor Stranamore) nelle immagini. Un viaggio breve e inteso, che potrete sperimentare facilmente scaricando musica e immagini e grafiche qui. Se invece vi interessa il metal box, consigliatissimo, chiedete a Final Muzik.

Tagged under: , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

The Use - What's the use (Alrealon Musique, 2014)

Eh sì, è passato un po' di tempo dall'uscita del disco, così come è trascorso molto tempo senza sentir parlare…

07 Aug 2016 Reviews

Read more

Downset - Universal (Hawino, 2004)

A me sono sempre stati simpatici, soprattutto fisicamente. Un po’ come Poison Idea del resto che, seppur musicalmente distanti dai…

16 Aug 2006 Reviews

Read more

Spread - Anche I Cinghiali Hanno La Testa (Il Verso…

Intitolare ai cinghiali il proprio CD mi appare come il segnale di un atteggiamento genuino, un approccio spontaneo e senza…

14 Oct 2009 Reviews

Read more

FLTY BRGR GRL - Love You Forever (autoprodotto/Diger Distro, 2021)

Abbiamo una certa età, sappiamo riconoscere i sintomi di un’infatuazione, di un colpo di fulmine, di un innamoramento. Eccoci, in…

01 Feb 2022 Reviews

Read more

Adorno - Year Two (Shove, 2012)

Per quanto creda che gli Adorno non aggiungano nulla di particolarmente nuovo alla storia dell'hardcore, ed in questo senso potremmo…

22 Jun 2012 Reviews

Read more

Jennifer Gentle - Concentric (A Silent Place, 2010)

Ritorna uno dei gruppi italiani che è riuscito ad imporsi all'attenzione dell'etichetta che divenne famosa per il grunge, la Sub…

11 May 2010 Reviews

Read more

ElectroAcousticSilence - Flatime (Amirani/Grim, 2010)

Ieri sera mentre facevo zapping, mi trovo di fronte a questa formazione che ad Umbria Jazz esegue Imagine come pezzo…

30 Jun 2010 Reviews

Read more

Adamennon – MMXII (Autoprodotto, 2012)

C'erano ancora margini di sviluppo nel discorso musicale di Adamennon dopo l'album Nero, che pur avevamo identificato come punto di…

19 Dec 2012 Reviews

Read more

Bertoni/Boccardi/Mongardi – Litio (Boring Machines, 2016)

È interessante leggere il percorso di Alberto Boccardi dagli esordi in solitaria fino ai più collaborativi progetti odierni, soprattutto perché…

04 Nov 2016 Reviews

Read more

Alessio Bondì - Sfardo (Malintenti/800A. 2015)

Sfardo è un disco fresco e scoppiettante. Un disco pop, leggero, ventoso, condito di quella intensa spensieratezza che anima il…

23 Dec 2015 Reviews

Read more

Damo Suzuki’s Network – 23/01/11 Vinile 45 (Brescia)

Torna a Brescia il vecchio kamikaze Damo Suzuki dopo l'estemporanea esibizione col duo locale dei Don Turbolento della scorsa primavera,…

23 Jan 2011 Live

Read more

Nancy Elizabeth - Dancing (Leaf, 2013)

Già il genere folk attuale è sfuggente come l'acqua tra le dita ed in più i cantautori che vanno per…

27 Jun 2013 Reviews

Read more

I Camillas - Le Politiche Del Prato (DischidiPlastica/MarinaioGaio/Wallace/Tafuzzy, 2009)

I Camillas portano bene! Ma dico sul serio. Qual' è la linea di confine tra un pugno di canzoni demenziali…

09 Dec 2009 Reviews

Read more

Laika Nello Spazio - Dalla Provincia (Overdub, 2019)

Rabbioso trio proveniente dall'hinterland milanese e attivo fin dal 2016. Salta subito all'orecchio la presenza di due bassi che inevitabilmente…

11 Oct 2019 Reviews

Read more

Hilde Marie Holsen - Lazuli (Hubro, 2018)

L’ispirazione del nuovo disco di Hilde Marie Holsen proviene dai minerali chimici utilizzati per creare i pigmenti usati nella pittura,…

20 Jun 2018 Reviews

Read more

Om + Lichens – 30/01/10 Interzona (Verona)

E venne il giorno degli Om. La notte anzi, umida e fredda, ma almeno non nevosa, cosa rara di questi…

02 Feb 2010 Live

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top