since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Extra Large Unit – More Fun, Please! (PNL, 2018)

La Large Unit di Paal Nilssen-Love è il suo personale ensamble dedito all’improvvisazione spesso molto radicale, visto i componenti che vi passano dentro di uscita in uscita, e per questa registrazione in versione extra siamo precisamente a 27 membri. More Fun, Please! è un’opera commissionata dall’Only Connect Festival di Oslo nel 2016 e ci fa…

Read more

Tristan da Cunha – Praia (DreaminGorilla, 2018)

Il duo Francesco Vara e Luca Scotti torna sul luogo del delitto a un anno dal disco d’esordio, riproponendo la formula che ce li ha fatti apprezzare – post rock intessuto di influenze che vanno dal doom allo slowcore, suono scarno e crudo, pochi effetti e molto suonare – con le dovute variazioni utili a…

Read more

Parlor Walls – EXO (Northern Spy, 2018)

Con Opposite i Parlor Walls ci avevano raccontato di una band con qualcosa da dire all’interno di un contesto che spesso soffre di già sentito e di novità pre-imballate in rassegne stampa hype per la classifica di fine anno. Un’attitudine difficile da paragonare ad altro se non ad approcci di fondo, e in effetti i…

Read more

H!U/Stelvio – Pulsatilla (Casetta/Subincision/Light Item, 2018)

Il percorso artistico di H!U – giunto alla quinta tappa – si fa stavolta meno solitario grazie a Stelvio, che porta in dote campioni, rumori concreti e suoni astratti da accostare agli strumenti elettrici ed elettronici; ne esce un disco perfettamente coeso ma del quale, di primo acchito, è assai difficile individuare l’immaginario di riferimento.…

Read more
Back to top