since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Moe/Gerda – Karaoke (Shove/Wallace/Icore, 2017)

Come spiega la cartella stampa questo 10” tirato in 300 copie ha la funzione di cementare (e in un certo senso celebrare) un’amicizia che dura da dieci anni, quella fra i nostrani Gerda e i norvegesi Moe. Eccoli dunque scambiarsi amichevolmente un brano da reinterpretare: Mucosa (da 3) per gli italiani, Fucked Up Voice (da…

Read more

Adamennon & Luciano Lamanna – Iris (Souterraine, 2017)

Esordiscono insieme l’etichetta napoletana Souterraine e la collaborazione fra Adamennon e Luciano Lamanna che su questo 12” mettono in comune ognuno la propria idea di oscurità (pare che le musiche siano ispirate alla visione di Suspiria ma non credo che i due abbiano bisogno di alcuno stimolo per alimentare la propria tenebrosa fantasia). La distanza…

Read more

Konakon – Ousia (Os Tres Amigos, 2017)

Il ritorno di Konakon, progetto del parmigiano Matteo Berghenti (Lady Vallens e Second Family Records) segna un deciso cambio di rotta: dalla musica autogenerata dai computer di Ars Magna a quella sempre digitale ma che processa fonti analogiche di Ousia. Se non siamo agli antipodi poco ci manca e fra i due nastri l’unico legame…

Read more

Gerda/Lleroy – Vipera/Siluro (Bloody Sound Fuctory, 2017)

Fra tutti i 7” della serie Volumorama finora usciti questo marchigiano DOP non è forse quello dal peso specifico maggiore ma sicuramente è il più violento: noise, rock’n’roll e hardcore fatti bollire in un calderone da cui ognuno dei due gruppi estrae un pezzo inedito. I Lleroy me li ricordavo come un terzetto che stuprava…

Read more
Back to top