Camilla Pisani – Frozen Archimia (Midira, 2020)

Camilla Pisani approda sulla tedesca Midira con un nuovo lavoro che esprime bene la consapevolezza della sua visione. I sei pezzi della cassetta Frozen Archimia utilizzano l’elettronica per disegnare spazi decisi, che hanno più di qualche analogia con schemi architettonici, ma arricchiti al loro interno dalle giuste sfumature che le emancipa da innocue derive razionalistiche.
La particolarità della sound artist italiana è infatti quella di stilare precise linee immaginarie che acquistano la consistenza capace di restituire il contatto con le superfici; partiture fredde come i materiali utilizzati, nelle quali però gli ingredienti vengono combinati per disegnare approfondimenti prospettici, spesso inaspettati, che aggiungono introspezione e riflessività al tutto (No Land Frequencies, Like Lyng Shadow). Punti di fuga, tagli tenebrosi e luminosità distensive, dettagli che si innestano nelle strutture per dare movimento e profondità al suono, facendone risaltare l’armonizzazione complessiva.
Una timbrica glaciale che richiama una certa austerità à la Benjamin Finger e si combina in modo originale con le intuizioni ritmiche dei Polar Inertia più sperimentali (l’ottima The Father’s Grip), ma nel complesso i suoni ambient drone trovano la loro dimensione attraverso intelligenti stratificazioni che rivelano gradatamente trasparenze e movimenti; il ritmo, che serpeggi sottopelle (Music Makes Victims) o emerga dallo sfondo (While We Sleep You Hug Me From Behind), arricchisce la linearità dando un sapore emozionale e raffinato alle tracce.
Frozen Alchimia è un’uscita che ha molti punti di interesse, mostra qualche margine di approfondimento, ma nondimeno mette in luce un’interiorità assolutamente non indifferente.

Tagged under: , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Il Buio - S/T EP (Hate Recording Studio, 2010)

Cinque ragazzi dalla provincia di Vicenza pubblicano cinque canzoni per il loro esordio a nome Il Buio: il nome del…

25 Sep 2010 Reviews

Read more

Arkadia - Polvere Ep (Autoprodotto, 2007)

Non inganni la copertina alla Overkill, i bergamaschi Arkadia flirtano con la melodia quanto i vecchi Newyorkesi lo facevano…

30 Mar 2008 Reviews

Read more

The Drift - Money Drawings (Temporary Residence, 2008)

Parlando di questi The Drift possiamo aprire su tutta una serie di considerazioni più o meno interessanti a seconda di…

12 Feb 2008 Reviews

Read more

Julia Kent - Asperities (Leaf, 2015)

Julia Kent arriva al quarto disco solista e riesce a sorprendermi con Asperities, che per me è la sua uscita…

05 Jan 2016 Reviews

Read more

John Russell/Andrea ICS Ferraris - After​-​Dinner (Fratto9 Under The Sky,…

Questa registrazione del 2008 vede finalmente la luce ad opera della Fratto9 di Gianmaria Aprile e mostra come il lato…

04 Jan 2016 Reviews

Read more

Marvin - Barry (Africantape, 2013)

Francesi, terzo album per l'Europa e debutto nel Nuovo Mondo, famosi per i loro live: i Marvin non le mandano…

31 Jul 2013 Reviews

Read more

The Verge Of Ruin – Learn To Love Solitude (Setola…

Si presenta con un titolo bellissimo l’esordio di The Verge Of Ruin - duo che mette insieme le esperienze di…

14 Mar 2018 Reviews

Read more

Connect_icut - Small Town By The Sea (Aagoo, 2014)

Torna su Aagoo con un altro disco Connect_icut, dopo l'interessante Crows & Kittywakes & Come Again dell'anno scorso: e non…

23 May 2014 Reviews

Read more

Nembrot - S/T (Officine Frog ,2008)

Io e l'ordine non siamo mai stati i migliori amici e purtroppo, pur cercando disperatamente di metterci una toppa, crescendo…

16 Jul 2009 Reviews

Read more

Barnacles – One Single Sound (Boring Machines, 2017)

Salto i preamboli dato che di Barnacles, nome dietro cui si nasconde Matteo Uggeri (già Sparkle In Grey), vi abbiamo…

28 Jun 2017 Reviews

Read more

Johnny Grieco - Affanno D’Artista (Snaps, 2009)

Il leader e indiscusso frontman dei Dirty Action torna con un lavoro che fin dalla cover è una dichiarazione…

15 Mar 2010 Reviews

Read more

?Alos/Xabier Iriondo - Endimione (Brigadisco, 2012)

Il sodalizio fra Stefania Pedretti/?Alos e Xabier Iriondo, che avevamo sperimentato con il 7” su Tarzan Records, esordisce sulla lunga…

23 Oct 2012 Reviews

Read more

AA.VV. - Rumori Sacri (End Of Kali-Yuga, 2011)

A fronte degli ormai numerosi testi e documentari che si preoccupano di storicizzare l'epopea dell'hardcore italiano degli anni ‘80 e…

29 May 2012 Reviews

Read more

Dyskinesia - L'Ultimo Giorno (Centre Of Warm/Frohike/Creative Fields, 2008)

In tutta onestà sulle prime avevo un po' snobbato i Dyskinesia, credendo si trattasse del solito combo hardcore che si…

19 Jun 2010 Reviews

Read more

The Wows - War On Wall Street (Gpees, 2013)

Gli Wows suonano dal 2008 e vengono da Verona. Hanno incontrato l'anno dopo Giorgio Pona, il loro produttore, che li…

12 Feb 2014 Reviews

Read more

Wojaz - Hengienmaa (Future Lunch, 2017)

Hengienmaa di Wojaz, one man band finlandese qui alla terza prova, ci è arrivato per tramite di Paolo Monti/The Star…

24 Jul 2017 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top