since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Daniel Menche – Melting Gravity (Sige, 2019)

Il ritorno di Daniel Menche con Melting Gravity continua a mostrare il costante avanzamento linguistico dello sperimentatore di Portland, uno stile riconoscibile costruito in anni di studio e pubblicazioni con una sua voce peculiare molto efficace. Un disco che segna un ulteriore scarto concettuale che non può essere apprezzato con un colpo d’occhio rapido, ma…

Read more

Konstrukt + Ken Vandermark – Kozmik Bazaar (Karlrecords, 2019)

I Konstrukt continuano nella loro marcia forzata delle collaborazioni, e dopo aver incrociato gli strumenti con artisti come Thurston Moore, Peter Brotzmann, Merzbow, Joe McPhee e Evan Parker, tra gli altri, trovano ancora un’occasione per registrare con un altro nome di spessore dell’avant jazz internazionale, il sassofonista chicagoano Ken Vandermark. La visione dell’ensemble turco è…

Read more

Keiji Haino, Merzbow, Balazs Pandi – Become The Discovered, Not The Discoverer (Rarenoise, 2019)

Dopo An Untroeblesome Defencelessness, tornano a fare danno i maestri del rumore Keiji Haino e Merzbow assieme al sodale Balasz Pandi. Un disco che mostrava perfettamente lo stile del trio nel costruire impalcature improvvisative fatte di dinamiche cangianti e nervose, attente all’attimo senza mai accontentarsi di adagiarsi facilmente nel massimalismo sonoro, nonostante i volumi potentissimi.…

Read more
Back to top