since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Zero23 – Songs From The Eternal Dump (Kaczynski, 2018)

Il secondo lavoro del crossover Zero23, terzetto che mette insieme il violoncello e i campionamenti di  23RedAnts con l’elettronica di  Zerogroove,  marca una differenza decisa con l’esordio, forse dovuta al non essere più legato all’idea di colonna sonora, com’era invece Boogie Desert, o forse per il naturale raffinarsi della coesione fra le due anime del…

Read more

Sister Iodine in tour, l’Italia sotto una tempesta di rumore

Parte la settimana prossima il tour italiano dei francesi Sister Iodine, pionieri del noise più oltranzista e fautori di composizioni così rumorose che mai credereste poter uscire da una terna di strumenti tradizionalmente rock. Ma, come avemmo modo di scrivere in sede di recensione dell’ultimo album, oltre all’ammasso di distorsione c’è molto altro, un suono…

Read more

VV.AA – DGT/DIJ (An Asbestos Digit Rant To Death In June) (Asbestos, 2018)

Esce giusto in concomitanza con la pubblicazione del nuovo lavoro dei Death In June, Essence!, questa compilation/tributo edita dalla Asbestos Digit ed è una buona occasione per ragionare sulla storia del progetto di Douglas P, oltre che per scoprire qualche nuovo nome alle prese con autentici classici che sarebbe ingiusto circoscrivere all’ormai ristretto ambito neo-folk.…

Read more

All My Sins – Pra Sila–Vukov Totem (Saturnal, 2018)

Se il black metal slavo gode da qualche anno di ottima salute sull’asse Polonia-Russia, cominciano ora ad emergere realtà interessanti anche da zone più periferiche: è il caso dei serbi All My Sins, che con particolare forza si affermano come punta di lancia del metal pagano dei territori slavi del sud. Il duo di Pančevo,…

Read more
Back to top