since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Cronaca Nera – Non Consensual Violence (Luce Sia/Old Europa Cafe’, 2018)

Oscuro lavoro di power elettronica senza mezzi termini che in questa incarnazione vede tre illustrissimi dell’area grigia italica: il prolifico Giovanni Mori (Le Cose Bianche) al basso e synth, Adriano Vincenti (Macelleria Mobile di Mezzanotte) alla voce e synth ed infine Andrea Chiaravalli (Iugula-Thor) alla voce. Un trittico che garantisce una intensa performance di rumore…

Read more

Officine Schwartz – L’Opificio (Luce Sia, 2018)

Finalmente ristampato da Luce Sia il masterpiece del collettivo lombardo datato 1991: il lavoro forse più rappresentativo delle Officne Schwartz può considerarsi un concept come d’altra parte quaslasi manifestazione in studio e dal vivo del nutrito ensamble italiano. Le O.S. erano in grado di coniugare meravigliosamente il folk tradizionale con la cultura industrial nel senso…

Read more

Stefano De Ponti – Malagrazia_________ Landfall (Luce Sia, 2018)

Dell’omonimo spettacolo Malagrazia di Phoebe Zeitgeist (ideazione e regia di Giuseppe Isgrò) metabolizziamo la colonna sonora o sarebbe più corretto dire la sonorizzazione: considerando l’inclusione di diverse parti recitate della piece, probabilmente fissate in presa diretta. Il prodotto è interessante e, seppure inevitabimente disincarnato dallo show, ci restituisce un’atmosfera ricca di suggestioni sospese a metà…

Read more

Runes Order – Re: Murders (Luce Sia, 2018)

Per la serie “recuperi e ricorsi storici” la Luce Sia si tuffa nelle tenebre del passato per riesumare un altro lavoro del ligure Claudio Dondo. I Runes Order risultavano avanti di decenni già nel 1992 proponendo una dark ambient vibrante e completamente aritmica. Non possiamo che toglierci il cappello dinnanzi a tanta devozione e attenzione…

Read more
Back to top