Ask The White – Sum And Subtraction (Ammiratore Omonimo / Athor Harmonics, 2018)

I componenti del duo Ask The White hanno già un notevole percorso artistico alle spalle. Isobel Blank, cantautrice e artista poliedrica che si muove in un composito ambito performativo fatto musica, danza, teatro, disegno, scultura e fotografia, è già stata leader dei Vestfalia e come solista ha avuto occasione di collaborare con produttori di peso come Leo Abrahams. Simone Lanari, oltre a essere produttore e compositore, ha un’esperienza più che rodata con i Walden Waltz e Sycamore Age. Dall’incontro dei due nasce questo particolare progetto che affonda le proprie radici nel folk psichedelico inglese degli anni ’70, nelle aperture melodiche dal sapore canterburiano, come anche nelle armonizzazioni beatlesiane, declinando il tutto con spiccata personalità e sguardo contemporaneo. You, Cloud e Neither A Moon ci danno subito la direzione concettuale dell’album, quella di sperimentale sulla forma canzone per trovare in ogni singolo pezzo il suo profondo respiro interno: brani composti in ottica progressiva, che si muovono tra malinconia e sviluppi poco canonici, con un gusto sognante che sa concedere sospensioni di grande effetto e un modo peculiare di lavorare con i differenti piani di tensione. Una musica dettagliata e sapientemente composta, dove finger picking ed elettronica sanno ritagliarsi il proprio spazio dandosi forza reciprocamente e i richiami lisergici da campi di fragole per sempre vengono filtrati attraverso un’elettronica raffinata che sa gestire la componente estatica in modo intelligente.
Il suono di Sum And Substraction è intimo e sempre maneggiato con cura, ibridando il contesto folk di volta in volta con soluzioni che danno una varietà espressiva notevole. Se Just To Take To Me richiama i fantasmi di Joanna Newsom, A Millionaire Tree ci stupisce per la sua intensa apertura corale e The Battle Of The Happy Claustorms On Two Strings è magnetica nei suoi incroci vocali e nelle giustapposizioni ritmiche. La sospensione dalla realtà della dolce e malinconica Rember The Future e gli arpeggi serrati di I’m Not A Place mettono ancora in luce tutta la capacità espressiva della Blank, che canta di fragilità esistenziali con il suo vibrato seducente e una bravura non comune nell’insinuarsi nelle pieghe degli arrangiamenti in modo sempre centrato, dando quel di più al discorso complessivo. E mentre The Fall lavora perspicacemente con i classicismi, è solo per poi stupirti di nuovo con il breve soffio di The Known che chiude trasfigurando amabilmente la vocalità in propagazione elettrostatica.
Un disco ben meditato che mostra una notevole capacità compositiva e una personalità conclamata di rara eleganza. Molto più di un inizio.

Tagged under: , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

You Are Here - As When The Fall Leaves Trees…

Ispirato dai suoni di band a mente unica quali M83 e Apparat, il trio romano You Are Here cerca…

27 Mar 2012 Reviews

Read more

Philippe Lamy & MonoLogue - Blu Deux (Phinery, 2016)

Quello fra il veterano francese Philippe Lamy e l’italiana Marie Rose Sarri, in arte MonoLogue (ma anche Moon RA), è…

22 Feb 2017 Reviews

Read more

Gabriele Lunati - Nico, Bussando Alle Porte Del Buio (Stampa…

La bionda chanteuse dei Velvet Underground nella loro incarnazione più magica: un'eroina (di nome, di fatto e forse di più),…

17 Oct 2006 Reviews

Read more

Bemydelay – Hazy Lights (Boring Machines, 2013)

Dopo le atmosfere eteree e la chitarra in loop di To The Other Side, torna Marcella Riccardi (già in Franklin…

17 Apr 2013 Reviews

Read more

Miss Massive Snowflake - Songs About Music (Wallace/North Pole, 2010)

Mr. De Leon qualcuno di voi se lo ricorderà per i Rollerball, come molti di voi sapranno questo è il…

16 Mar 2010 Reviews

Read more

Razoj - S/T (Setola Di Maiale, 2009)

Se seguendo l'idea del nome parliamo di un rasoio a doppia lama, costatiamo che si tratta di due ferri molto…

02 Nov 2009 Reviews

Read more

Salomè Lego Playset - So Much Was Lost In The…

La Spettro Rec. di Bologna è una giovane e attivissima net-label che nel giro di un anno ha già messo…

03 Feb 2012 Reviews

Read more

The Ex + Ililta Band - 21/03/09 Interzona (Verona)

Trent'anni (beh, qualcuno quasi cinquanta, mi sa...) e non sentirli. Gli olandesi The Ex, in occasione del trentennale, battono…

28 Mar 2009 Live

Read more

Body Bag Redemption/Anti-Bodies - Split (O'style, 2011)

Ritorna il malefico reverendo Andrea Valentini, vecchia conoscenza di noi sodapoppari come di chiunque si fregi di conoscere i…

17 Nov 2011 Reviews

Read more

Appunti per un'(auto)analisi del collezionista

Siamo una nicchia del mastodontico mercato del suono. Non siamo neanche un ingranaggio perchè i soldi che girano nel nostro…

09 Aug 2006 Articles

Read more

The Lavender Flu - Heavy Air (Holy Mountain, 2016)

Mentre i mitici Sic Alps ci hanno lasciato da un po' di tempo a bocca asciutta, a compensare la perdita…

08 Mar 2017 Reviews

Read more

Terrapin - Killing HF Harlow (Fratto9 Under The Sky, 2012)

Devo ammettere che all'inizio avevo sottovalutato questo disco, infatti si tratta di un lavoro molto calibrato e subito mi ero perso…

21 Nov 2012 Reviews

Read more

Sergeant Buzfuz - Here Come The Popes (Part Three) (Blang,…

Here Come the Popes è una serie di singoli incisa dai Sergeant Buzfuz, bizzarra compagine di stanza a South London,…

11 Nov 2009 Reviews

Read more

Diego Curcio - Rumore Di Carta (Red@zione, 2007)

Credo sia la prima volta che mi balena in mente di recensire un libro. Non è, invece, la prima…

31 Dec 2007 Reviews

Read more

Daughter – 10/07/13 Teatro Arena Conchiglia (Sestri Levante – GE)

Bella sorpresa il cartellone del Mojotic quest'estate, con una programmazione che punta a nomi di richiamo, come una cittadina turistica…

19 Jul 2013 Live

Read more

Les Spritz - …To The Prior (Salottino Prod, 2008)

Chitarre acuminate come rasoi, sound dislessico, stop and go inattesi, la ritmica di una mietitrebbia: tutti requisiti che definiscono…

26 Mar 2009 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top