Antonello Cresti – Solchi Sperimentali (Crac, 2014)

È uscito da un po’ il nuovo lavoro di Antonello Cresti, ma vale la pena parlarne comunque, sia a causa dell’onda lunga data dalla ristampa uscita quest’anno, sia in vista del nuovo cavallone che sarà generato dalla prossima pubblicazione di un Solchi Sperimentali interamente dedicato ai musicisti italiani, opera che si annuncia monumentale.
Il sottotitolo, Una Guida Alle Musiche Altre, ci dice chiaramente due cose: che qui si parla un po’ di tutto e che lo si fa senza pretesa di esaustività, ma secondo percorsi tracciati dall’autore, forse arbitrari, ma data l’onestà della cosa, assolutamente non limitanti: si potrà scegliere se seguirli o costruire i propri. In effetti, a mio parere, il libro dà il meglio di sé se letto in maniera asistematica, saltando da un capitolo all’altro senza necessariamente seguire l’ordine dato, all’inseguimento di una suggestione o di un’associazione di idee. In questo si è favoriti dalla struttura: brevi capitoli tematici che raccolgono la scheda critica di uno o due dischi capofila e, nella sezione Sulla Stessa Onda, segnalazioni più succinte ma esaurienti di artisti affini per suono, epoca o spirito, tutte corredate da un utile codice QR che consente, se dotati di smartphone, un immediato ascolto della musica in questione (peccato invece per l’assenza di un indice che avrebbe molto facilitato la consultazione). Capita così – ed è forse la qualità migliore del libro – che gente proveniente da ambiti e talvolta epoche diversi si trovi fianco a fianco, accomunata dallo spirito del suono, creando legami fra mondi lontani ma, a ben pensarci, forse non così incomunicanti (inaspettata ma davvero illuminante, per fare un esempio, l’associazione di Lino Capra Vaccina ai Raison D’Etre di In Sadness, Silence And Solitude!). Inutile dire come l’intento del testo sia puramente divulgativo (e già vedo i più “imparati” fra voi storcere il naso, contestando questo o quel giudizio e la presenza/assenza di qualcuno), ma  qualcosa da imparare c’è sempre, specie quando l’approccio alla materia è così libero e fuori dagli schemi. Ecco, ancora non ho detto quale sia questa materia, ma data la quantità di nomi tirati in ballo, farei forse prima a dirvi chi non c’è: dall’industrial al prog meno sputtanato, dalla musica etnica all’elettronica più di confine, se ci sono progetti che non hanno avuto paura di mettersi in gioco, qui li trovate. Qualcuno potrà pensare si rischi l’effetto minestrone, ma anche se fosse? È un piatto buono e che fa bene.

Tagged under: , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Belfi/Grubbs/Pilia – 13/11/10 Interzona (Verona)

Dopo aver apprezzato l'ottimo lavoro in studio del terzetto italo-americano ci si presenta la possibilità di verificarne le qualità in…

02 Oct 2010 Live

Read more

Earth + Mount Eerie + Ô Paon – 24/03/12 Auditorium…

Al quarto tentativo, dopo vari spostamenti di sede dovuti al terremoto di febbraio, finalmente la rassegna Sound Canvas riesce ad…

06 Apr 2012 Live

Read more

Wojaz - Hengienmaa (Future Lunch, 2017)

Hengienmaa di Wojaz, one man band finlandese qui alla terza prova, ci è arrivato per tramite di Paolo Monti/The Star…

24 Jul 2017 Reviews

Read more

Romina Daniele - Aisthanomai. Il Dramma Della Coscienza (Polygram, 2008)

Partirò subito dicendo la cosa più scomoda, ovvero che si tratta di un disco in cui lo…

23 Apr 2008 Reviews

Read more

De Curtis + Mic Bombatomica – 09/04/11 Interzona (Verona)

Serata di gala all'Interzona per la presentazione del disco di Mic Bombatomica, idolo locale che accoglie nella sua band alcuni…

06 Apr 2011 Live

Read more

Black Era - ...Then... (Aquietbump, 2007)

Un buon disco trip hop quello dei Black Era con tanto di cantato melodico in idioma anglosassone, suoni curati atmosfere…

11 Jun 2007 Reviews

Read more

NOfest! 2012 - 24/06/12 Spazio 211 (Torino) Terza parte

E si arriva così all'ultimo giorno, carichi della fatica di quelli passati, soprattutto della tirata del sabato, ma determinati a…

04 Jul 2012 Live

Read more

The Brain Washing Machine - Seven Years Later (Go Down,…

Rieccoli qui i The Brain Washing Machine, per l'appunto sette anni dopo la recensione della loro prima autoproduzione. E con…

13 Jun 2014 Reviews

Read more

Sir Richard Bishop & W. David Oliphant / Karkhana with…

Carte Blanche è il nuovo split pubblicato dalla Unrock nella Saraswati Series, un interessante tassello di musiche altre che vanno…

04 Apr 2019 Reviews

Read more

Z’Ev & Simon Balestrazzi – Reverbalizations (Boring Machines, 2014)

Se faceste una rapida ricerca in rete rimarreste sorpresi nello scoprire quanti dischi siano stati registrati in caverne: non solo…

17 Jun 2015 Reviews

Read more

Antonello Cresti - Solchi Sperimentali (Crac, 2014)

È uscito da un po’ il nuovo lavoro di Antonello Cresti, ma vale la pena parlarne comunque, sia a causa…

29 Jul 2015 Reviews

Read more

AA.VV. – The Show Must Go Home, Season 2 (GRCC/Ozky/Spettro/Gatto…

Arriva anche quest'anno la compilation rappresentativa della rassegna di concerti gastro-musicali organizzati in quel di Roma da D.B.P.I.T. e Xeena.…

18 Jul 2012 Reviews

Read more

La Morte – S/T (Corpoc/Anemic Dracula, 2012)

Dietro La Morte si celano Giovanni Succi dei Bachi Da Pietra (voce recitante) e Riccardo Gamondi degli Uochi Toki (elettronica…

05 Nov 2012 Reviews

Read more

Hands Off Alice - Last Days Of Summer Part 1…

Altro tuffo negli anni novanta, ma questa volta per ispirazioni ed influenze. Il sound degli Hands Of Alice ci…

24 Jan 2008 Reviews

Read more

The Mainliners - S/T (Crusher, 2007)

Ne abbiamo già parlato, di questi garage rocker nordici, in occasione dell'uscita di un loro singolo per la ottima…

02 May 2007 Reviews

Read more

Pikelet - Pre-Flight Jitter (Sabbatical, 2007)

Avevo sentito questo disco dei Pikelet con un po’ di fretta e non mi ero neanche accorto di come fosse…

15 Apr 2009 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top