Alberto Boccardi/Lawrence English – split 12” (Fratto9 Under The Sky, 2013)

Del bellissimo spettacolo organizzato all’oratorio di San Lupo a Bergamo un anno fa parlammo a suo tempo nella sezione live. Proprio dal quell’esperienza – sebbene le registrazioni siano precedenti all’evento – nasce questo disco: una session che Alberto Boccardi (che di Sanlupo fu uno dei promotori) registra insieme al Coro Antonio Lamotta diretta dal maestro Davide Mainetti, per poi inviare il risultato a Lawrence English, dall’altra parte del mondo. Partendo dallo stesso materiale i due musicisti sono poi arrivati a conclusioni affatto diverse.
Sul suo lato, l’italiano fa sfoggio di quella sensibilità melodica che lo caratterizza e dà vita a una composizione divisa in tre movimenti e improntata a una certa immediatezza. A un’introduzione di synth brumosi, addizionati strada facendo da strati di rumore, segue un pezzo animato da una pulsazione quasi cardiaca, dove il crescendo spettrale del coro trasporta l’ascoltatore verso altezze siderali fino all’inevitabile, improvvisa caduta. A consolarlo e concludere la sequenza, un brano animato da una tenue vibrazione, uno specchio d’acqua leggermente increspato in cui è piacevole e pacificante naufragare. Con l’aiuto di contrabbasso, corno francese, sax e violoncello, Boccardi fa rivivere le atmosfere della serata bergamasca, ma Drops, Salt e Ask Me Next Life (questi i titoli dei tre movimenti) sono un ascolto consigliato anche – e forse soprattutto – a chi non fosse stato presente.
Meno lineare, per certi versi diametralmente, è il lavoro di English. Qui il coro, posto in apertura, appare appannato, privo di spessore, incapace di elevarsi sopra quella coltre nebbiosa di rumore che finisce per inghiottirlo. Ne ritroveremo l’eco successivamente, quasi un canto di sirene, mentre staremo navigando fra paesaggi indefiniti, dove le forme sonore non sono mai perfettamente delineate e ci si sente un po’ persi, senza appigli che permettano di abbandonarsi al flusso sonoro. Ugualmente sperso appare il musicista, incapace di imprimere una direzione chiara alle composizioni, sebbene il titolo apocalittico del suo lato (The Rock That Tear The Ocean) possa far pensare a una volontaria incomunicabilità. Molto meglio dunque il lato di Boccardi.

Tagged under: , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

AfarOne - Lucen (Karlrecords, 2012)

Un disco da dopo calura estiva? Forse sì, AfarOne è un ragazzo italiano trasferitosi in Spagna, l'etichetta è quella Karlrecords…

27 Sep 2012 Reviews

Read more

Equus - Eutheria (Get A Life, 2008)

Entusiasmante debutto per l'elvetico terzetto che, believe it or not, raggiunge a pieno titolo la palma di band Cinematica…

30 Apr 2008 Reviews

Read more

Luca Olivieri - La Quarta Dimensione (Autoprodotto, 2008)

Buffo, prima nulla e poi due dischi con il taglio di una colonna sonora in pochissimo tempo, quindi dopo l’ottimo…

02 May 2008 Reviews

Read more

The Ex + Ililta Band - 21/03/09 Interzona (Verona)

Trent'anni (beh, qualcuno quasi cinquanta, mi sa...) e non sentirli. Gli olandesi The Ex, in occasione del trentennale, battono…

28 Mar 2009 Live

Read more

Sir Richard Bishop & W. David Oliphant / Karkhana with…

Carte Blanche è il nuovo split pubblicato dalla Unrock nella Saraswati Series, un interessante tassello di musiche altre che vanno…

04 Apr 2019 Reviews

Read more

Cursive + Green Like July - 19/05/12 Twiggy Club…

'I sogni son desideri di felicitààà...' e con un maggio che pare - oggettivamente dal punto di vista meteo e…

08 Jun 2012 Live

Read more

Salomè Lego Playset - So Much Was Lost In The…

La Spettro Rec. di Bologna è una giovane e attivissima net-label che nel giro di un anno ha già messo…

03 Feb 2012 Reviews

Read more

Roberto Dani - Lontano (Stella Nera, 2010)

Di recente un amico ha commentato che Stella Nera in un certo senso è un'etichetta musicale anarchica di estrazione ma…

01 Sep 2011 Reviews

Read more

Naked On The Vague - Sad Sun (Sabbatical, 2007)

Non è ancora stato tutto ispezionato il bottino che il nostro webmaster ha riportato dalla vacanza australiana di fine 2008…

30 Jun 2009 Reviews

Read more

Benoit Martiny Band – S/T (Quinto Quarto, 2008)

Quintetto che ruota attorno alla figura del batterista lussemburghese Benoit Martiny, se vogliamo concettualmente paragonabile al nostro Francesco Cusa, quindi…

11 Oct 2010 Reviews

Read more

Sister Iodine – Venom (Nashazphone, 2018)

Ho verificato tramite foto e video live reperibili in rete (se vi interessa qui trovate il più recente): i Sister…

05 Apr 2018 Reviews

Read more

Uochi Toki/Eterea Postbong Band - La Chiave Del 20 (Wallace,…

Sarebbe semplice dire che i Uochi Toki c'è chi li ama o chi li odia ma sarebbe un po' una…

31 May 2007 Reviews

Read more

The Great Saunites – The Ivy (Neon Paralleli/HYSM?/Verso Del Cinghiale/Villa…

Torna a farsi sentire, con un vinile in tiratura limitata, il duo lodigiano, di cui avemmo modo di parlare un…

08 Apr 2013 Reviews

Read more

Downset - Universal (Hawino, 2004)

A me sono sempre stati simpatici, soprattutto fisicamente. Un po’ come Poison Idea del resto che, seppur musicalmente distanti dai…

16 Aug 2006 Reviews

Read more

Masoko - Bubu'7te (Snowdonia, 2006)

Se non avessi dei chiari preconcetti sui rigidi preconcetti dei signori padroni di Snowdonia, svilirei l'annessione dei Masoko nei propri…

16 Jul 2006 Reviews

Read more

Ivan Iusco - Transients (Minus Habens, 2015)

Per l'ennesima volta collidiamo con i mille mondi del magmatico maitre della Minus Habens che, nuovamente, ci investe di visioni…

09 Dec 2015 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top