Airportman – David (Lizard, 2014)

Atmosfere di cupo minimalismo accompagnano David, concept degli Airportman legato al tema della morte, in particolare alla storia di un suidicio. Questo progetto di lungo corso si abbandona per questa nuova uscita a linee spettrali di pianoforte e chitarra slegate tra loro, suonate in tempi diversi e in totale solitudine dai membri della band di Cuneo. Quello a cui assistiamo sembra l’ultima esalazione, l’ultimo sussurro strumentale di un corpo ancora caldo prima del rigor mortis.
Questa premessa è doverosa, anche per contestualizzare un album che già alla seconda traccia non sembra avere grandi possibilità di poter entrare nei nostri ascolti ripetuti. Anzi, a dirla tutta un suono opprimente e monocorde sfinisce prima di arrivare alla fine. Un album in cui non c’è traccia di una  linea melodica ma in cui la melodia sembra comunque fare capolino senza manifestarsi mai, da premiare in questo senso un sapiente mix che dà una buona fluidità ai suoni al lavoro. Anche l’artwork e i testi del packaging aiutano a dare una ulteriore chiave di  lettura a questa operazione: singole individualità che si fondono in un magma testuale e sonoro. Evitate assolutamente di inserire nel lettore David prima di dedicare qualche istante di attenzione allo spirito e all’intento che muove tutto il lavoro. Anche solo in segno di rispetto. Detto questo non posso negare che, se mi ha colpito – oltre l’argomento trattato – il “come” è stato concepito questo album, non trovo nella musica (ed è la ciccia di tutto) una vena di ricerca e sperimentazione altrettanto in grado di reggere il passo per tutti i suoi 40 lunghissimi minuti.

Tagged under:

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Ovo/Rocchetti - Split 7" (Wallace/Holiday, 2009)

Più che di "clash of the titans" parlerei di "riunione di condominio" visto che Rocchetti si è trovato non solo…

15 May 2009 Reviews

Read more

Dope In The Pig Bags - The Guide For The…

Il nuovo parto di Andrea Prevignano con il monicker di Dope In The Pig Bags guarda agli orrori politici e…

07 Feb 2020 Reviews

Read more

Sparkle In Grey & Tex La Homa – Whale Heart,…

Questo disco è uno split tra Sparkle In Grey e Tex La Homa, italiani i primi, inglesi i secondi, due…

07 Mar 2011 Reviews

Read more

Ivan Iusco - Water (Minus Habens, 2012)

Il percorso creativo di Ivan Iusco, patron della Minus Habens da oltre venticinque anni, continua a stupirci. Se ci aveva…

31 Oct 2012 Reviews

Read more

Berserk! – S/T (Rare Noise, 2013)

È un disco di non facile collocazione l'esordio dei Berserk! di Lorenzo Esposito Fornasari (Transgender, Owls e colalboratore in molti…

22 Jul 2013 Reviews

Read more

Runes Order - Re: Murders (Luce Sia, 2018)

Per la serie "recuperi e ricorsi storici" la Luce Sia si tuffa nelle tenebre del passato per riesumare un altro…

07 Feb 2019 Reviews

Read more

Shiver/Sterile Garden – Candle Burning Magic (Diazepam, 2014)

L’estate può essere il tempo giusto per guardarsi indietro e magari rimediare alle negligenze dei mesi passati, come ad esempio…

07 Sep 2015 Reviews

Read more

Astral Brew - Red Soil (Macina Dischi, 2018)

Navigatori di lungo corso intrecciano le trame di questa sorta di concept spaziale a metà strada tra l'impro jazz colto…

25 Oct 2018 Reviews

Read more

Nicola Di Croce - Fieldnotes (Oak, 2014)

“Geografia” è il termine intorno a cui ruota il progetto Walkingsoundtracks di Nicola Di Croce,  che di recente abbiamo visto…

30 Apr 2014 Reviews

Read more

Babau – Papalagi (Arte Tetra/Narvalo, 2015)

Arte Tetra, piccola etichetta marchigiana devota al nastro magnetico (ha in catalogo non solo cassette ma anche un VHS) si…

16 Sep 2015 Reviews

Read more

WOW - Falene (Maple Death, 2021)

Gli WOW, dacché li conosco e li ascolto, sono stati sempre portatori di due principi, stile ed eleganza. Progetto che…

16 Jan 2022 Reviews

Read more

Tonaliens - S/T (Edition Telemark, 2018)

I Tonaliens sono una compagine musicale dal suono veramente alieno, basato tutto sulle variazioni microtonali ottenute con il programma Tuning…

09 Apr 2018 Reviews

Read more

Darkthrone - Underground Resistance (Peaceville, 2013)

E' un bel traguardo per un artista non aver più nulla da dimostrare e, nel caso specifico del terribile duo,…

08 Mar 2013 Reviews

Read more

Spraydog - Karate Summer Camp (Ferric Mordant, 2007)

Nostalgici amanti dell'indierock anni '90 fatevi sotto... questo disco fa per voi. Gli Spraydog sono rimasti ancora quello che erano…

25 Dec 2007 Reviews

Read more

The Ladybug Transistor - Can't Wait One Minute More (Mondo…

Se solo fossi un giornalista (cosa che per fortuna non sono) alzerei il culo per andare a vedere se si…

17 Dec 2007 Reviews

Read more

Black Moth - The Killing Jar (New Heavy Sounds, 2012)

Non partivo affatto prevenuto. Sebbene non ascolti molti gruppi con una donna alla voce, sono pronto a valutare con grande…

15 Jan 2013 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top