AA.VV. – 8 Heretical Views / Two Views (Aagoo, 2013)

Addirittura due uscite di remix per Anyway Your Children Will Deny It dei Father Murphy: un 12″ con il disco intero fatto a pezzi e ricomposto da molti nomi interessanti e in aggiunta pure un 7″ con altre due reinterpretazioni, segno che gli italiani fanno sempre più le cose in grande e trovano anche il tempo per celebrare il loro ultimo lavoro, uscito anch’esso per la Aagoo. Nel 12″ iniziano gli Happy New Year trasfigurando How We Ended Up With Feelings Of Guilt in una versione elettrificata e danzereccia, con batteria e basso pulsanti e voci in primo piano che non difetta di fascino e gusto; W.H.I.T.E. prendono His Face Showed No Distortions lasciando in evidenza il grido del kazoo e aggiungendo tribalismi vari di contorno fino alla intrigante ed estatica coda finale. Gli Zulus sembrano candidare la loro versione di It Is Funny, It Is Restful, Both Came Quickly ai dancefloors con un attacco che riprende la frase di cantato e poi pare indirizzarsi verso gli Underworld più anthemici, ma invece finiscono in un incubo spettrale di voci sovrapposte. Gli Thulebasen risuonano Diggin’ In The Bottom Of The Hollow con un taglio new wave tastierato molto azzeccato, e anche Yvette muove In Praise Of Our Doubts su coordinate simili, più industrial rock. Noel Harmonson dei Sic Alps sottrae e rende scheletrica e desolata Their Consciousness, i Black Dice invece si lavorano per bene In The Flood With The Flood irriconoscibile in veste ballabile; chiudono EMA con una versione ulteriormente romantica di Don’t Let Yourself Be Hurt This Time. Nel 7″ Philippe Petit rende nel suo modo tutto personale la scheletrica Diggin’ In The Bottom Of The Hollow, fra fruscii, echi di sega e nastri, mentre gli Indian Jewelry in His Face Showed No Distortions e lasciano in evidenza le note d’organo accompagnate da un sottofondo di elettronica rendendo il brano ancora più scarno. Esperimenti interessanti, che dati i nomi in gioco non hanno fatto fatica ad estrarre e ricomporre buona musica partendo da un disco già in origine molto valido.

Tagged under: , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Silent Carnival - S/T (Old Bycicle/Viceversa, 2014)

Altro che gli immigrati, sono gli svizzeri a rubarci i lavoro! Nella fattispecie il lavoro del discografico, dato che l’esordio…

26 Feb 2015 Reviews

Read more

The Shipwreck Bag Show – S/T (Wallace, 2012)

Continua la navigazione la sgangherata nave (vichinga, si direbbe dalla copertina) capitanata da Xabier Iriondo alla chitarra e da Roberto…

13 Dec 2012 Reviews

Read more

Dalila Kayros – 02/03/13 Il Revisionario (Brescia)

Fossimo dediti alle classifiche di fine anno, Nuhk di Dalila Kayros finirebbe certamente in testa alla mia lista; grande era…

15 Nov 2013 Live

Read more

Daniele Brusaschetto - Rapida E Indolore (Bosco, 2014)

Continua con Rapida E Indolore la ormai nutrita discografia di Daniele Brusaschetto, da sempre indirizzata verso una musica tra l'elettrico…

06 Mar 2015 Reviews

Read more

Pecksniff - The Book Of Stanley Creep (Black Candy, 2004)

Disclaimer: questa NON è la recensione del nuovo disco dei Pecksniff!! Là dove guizzano le trote immaginarie dei nostri sogni…

13 Sep 2006 Reviews

Read more

Dead Elephant + Zeus! + Spring Is Reverber – 27/12/09…

E si arriva così all'ultimo atto. Dopo due anni di attività, con molti dei migliori nomi del panorama italiano e…

12 Dec 2009 Live

Read more

Le-Li - My Life On A Pear Tree (Unhip/Garrincha, 2010)

Parlavamo tempo fa di pop pandistelle, ed eccolo qua il regalo perfetto per Emiliano Zanotti, il debutto di Le-Li: qui…

24 Mar 2010 Reviews

Read more

Makhno/HaveyousaidMakhno - Digital 7” (Neon Paralleli/Brigadisco/HYSM?/Wallace, 2013)

L'alias di Paolo Cantù torna a farsi sentire con un 7" digitale, presentato con grafica e immagini del vinile come…

02 Jul 2013 Reviews

Read more

Irata – S/T (Silber, 2010)

I comunicati stampa talvolta sono davvero fuorvianti; questo, che parlava di una commistione di drone, postrock e metal, mi aveva…

27 Jun 2010 Reviews

Read more

Peter Piek - Cut Out The Dying Stuff (Solaris Empire/…

Che personaggio interessante Peter Piek: dipinge fin da bambino - e ne ha fatto un lavoro -, suona da quando…

23 Jun 2014 Reviews

Read more

Zu & Eugene S. Robinson - The Left Hand Path…

Questo malevolo patto non è fatto per creare simpatie o mettere di buon umore, ma piuttosto per immmergerci dentro un…

28 Nov 2014 Reviews

Read more

Yeti Lane - The Echo Show (Clapping Music, 2012)

Secondo giro di boa per il duo parigino che torna con quello che viene definito il loro capolavoro. Tra atmosfere…

30 May 2012 Reviews

Read more

Claudio Rocchetti - The Carpenter (Wallace/Boring Machines, 2009)

Altre "Piccole donne crescono" e Claudio Rocchetti fra Teenage Wildlife e The Carpenter, in una vita in fuga dal tempo…

02 Jan 2010 Reviews

Read more

...qualcosa come Old Bicycle Records ma 10 anni fa: Haru…

A volte basta un input per scatenare il passato, ricostruendo il percorso che ci ha portato fino a questo momento…

08 Aug 2016 Articles

Read more

Benjamin Finger, James Plotkin & Mia Zabelka - Pleasure-Voltage (Karlrecords,…

La prima cosa che colpisce di Pleasure-Voltage è una certa austerità della produzione che inaspettatamente si sposa alla perfezione con…

28 Mar 2019 Reviews

Read more

Autoblastingdog - HermesLyre (Autoprodrodotto, 2010)

Non male davvero l'esordio di questi quattro giovanotti sperduti nei monti amiatini. La forza d'urto è notevole e, nonostante…

28 Aug 2010 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top