31Knots – Talk Like Blood (Own/Polyvinyl, 2005)

La prima cosa che ti dice il fido Google se cerchi 31Knots è: 31 knots = 15.9477778 m/s. La prima cosa che ti dice il fido archivio di Sodapop se cerchi 31Knots è: due album ed un EP all'attivo per la 54°40' or Fight!… e poi? Un cambio di etichetta, e l'arrivo del nuovo batterista, un certo Jay Pellicci che come musicista (Dilute tra gli altri) e come tecnico del suono (assieme al fratellino Ian) ha centrato dei bei dischi; ma soprattutto un cambio di orizzonti, già anticipato nel mini The Curse Of The Longest Day (sempre su Own): dal mathrock alla melodia, senza perdere però per strada la propria identità.
La scrittura delle melodie da parte di Joe Haege è maturata moltissimo, le sue parti di chitarra rimangono efficaci e tecnicamente ineccepibili e la voce rimane sempre molto gradevole e interessante. Il duo alle sue spalle è uno spacca sassi travolgente, aggiungete anche che (of course) Ian Pellicci è dietro il mixer e fa magie… E quindi come suona il disco? Se vogliamo fare dei nomi direi Fugazi meets Genesis meets Police! La freschezza e la melodia delle prime cose della band dell'innominabile Sting, un goccio di gusto barocco e di tecnica limpida (marchi di fabbrica degli sbrodoloni inglesi) e la grinta, il gusto e la sincerità degli ex ragazzi di Washington D.C., il tutto miscelato però con dosi di personalità davvero massicce. Uno dei più bei dischi che ho sentito in assoluto nel genere, fresco e mai noioso, vario ed efficace… Non stupisce siano finiti su Polyvinyl: i tre si possono prendere la corona degli Aloha, infatti questo disco fa il pari con lo stupendo Here Comes Everyone. Non so se dopo questa fantastica progessione riusciranno ad andare più avanti di così, ma visto che finora hanno sempre stupito…

Tagged under: , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Adriano Zanni – Songs To The Sirens (Silentes/13, 2020)

Il nuovo lavoro di Adriano Zanni - pubblicato dalla 13, sottoetichetta della Silentes, nella serie Private Sounds - si presenta come un curatissimo…

03 Mar 2021 Reviews

Read more

White - III (Aagoo, 2013)

Cory Thomas Hanson arriva al terzo disco col monicker White e continua a fare tutto da solo: musica, testi, produzione,…

04 Jul 2013 Reviews

Read more

Andy Ortmann/Luca Sigurtà – Split (Tulip, 2011)

Esce sulla Tulip di Claudio Rocchetti questa cassetta split tra Andy Ortmann e Luca Sigurtà: l'americano è noto sotto vari…

16 Jan 2012 Reviews

Read more

Resurrecturis - Non Voglio Morire (Copro, 2009)

Speriamo che dopo una ventennale gavetta, con questo elegante digipack i Resurrecturis riescano ad rendersi visibili ai livelli che…

11 Mar 2010 Reviews

Read more

Tupolev - Tower Of Sparks (Valeot, 2010)

Nome russo come pure uno dei componenti, ma equipaggio in prevalenza austriaco, tanto che si tratta di un disco fatto…

19 Jan 2011 Reviews

Read more

Roll The Dice - In Dust (Leaf, 2011)

Questo duo svedese approda su Leaf per il secondo disco in studio e per quanto io non sia molto incline…

15 Nov 2011 Reviews

Read more

Maria Assunta Karini/Francesco Paolo Paladino/Simon Fisher Turner - Ghosts Of…

Terzo volume della serie 13 private sounds per la Silentes, dedicata a soddisfare anche la vista oltre che l'udito: questa…

19 May 2014 Reviews

Read more

Picore - Assyrian Vertigo (Jarring Effects, 2012)

Concettuale e ostico, il sestetto francese Picore si immerge con l'album Assyrian Vertigo in una sorta di delirio in…

03 May 2012 Reviews

Read more

Monarch – Sabbath Noir (Heathen Skulls, 2010)

Fra le cose migliori del cospicuo bottino di dischi che il boss ha portata dall'Australia c'è questo vinile dei francesi…

03 Jan 2011 Reviews

Read more

Sodapop Fizz - Anno 3 Puntata 34 (18/06/15)

Puntata numero trentaquattro della terza stagione di The Sodapop Fizz, Emiliano e Massimo in un episodio con le ultime novità…

21 Jun 2015 Podcasts

Read more

Camillocromo - Rocambolesca (Autoprodotto, 2011)

Non credereste mai alla roba che ci viene mandata da recensire per questo sito: dalla musica italiana al punk rock…

28 Jul 2011 Reviews

Read more

Trou Aux Rats - Amour Et Sépulcre (Nashazphone, 2018)

Può esistere un disco "romantico" di Romain Perrot aka Vomir? E come può suonare? Domande a cui dà risposta la…

27 Feb 2018 Reviews

Read more

Philippe Petit – Multicoloured Shadows (Aagoo, 2015)

Philippe Petit è sempre lui, multiforme - per quanto la cosa possa sembrare un ossimoro – e prolifico: per quanto…

18 Jan 2016 Reviews

Read more

Ryan Powers Boyle - S/T (Far And Away, 2010)

Indeciso se suonare in una band o fare tutto da solo, questo cantautore, originario di St. Petersburg Florida, alla fine…

05 Sep 2010 Reviews

Read more

Impossible Hair - What Is The Secret Of Impossible Hair…

Pop rock molto semplice e vintage per gli Impossible Hair, e quando dico pop rock non parlo di qualcosa che…

17 Mar 2009 Reviews

Read more

Claudio Lugo/Esther Lamneck - GenoaSoundCard (Amirani, 2007)

Buffo, ma parlando del bel disco degli EAQuartett avevo fatto menzione delle note interne redatte da Claudio Lugo e del…

09 Oct 2007 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top